Lanciato Gaia, satellite collezionista di stelle

E' stato lanciato ieri dalla base spaziale di Kourou (Guiana francese), con un vettore Soyuz, il satellite Gaia, sviluppato con il contributo di Thales Alenia Space. La sua missione sarà produrre una più accurata mappa tridimensionale della nostra galassia

Kourou   19 dicembre 2013

E’ stato lanciato ieri dalla base spaziale di Kourou (Guiana francese), con un vettore Soyuz, il satellite Gaia, sviluppato con il contributo di Thales Alenia Space. La sua missione sarà produrre una più accurata mappa tridimensionale della nostra galassia, inclusa la posizione delle stelle, i movimenti e le proprietà fisiche per comprenderne l’origine e l’evoluzione. Il satellite scientifico dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) eredita dal suo predecessore Hipparcos il ruolo di vero e proprio cartografo stellare

 

Gaia esplorerà continuamente il cielo a una distanza di circa 1,6 milioni di chilometri dalla Terra e in direzione opposta dal Sole e nei cinque anni di durata della missione fornirà dati su circa un milione di stelle, con un livello di accuratezza senza precedenti (8.000 volte il numero delle stelle osservate). 

 

Il contributo di Thales Alenia Space è stato fondamentale per la progettazione e lo sviluppo del trasponditore in banda X così come l’Unità Distribution Clock (CDU), il sistema di micropropulsione ed i moduli di interconnessione di piano focale del satellite oltre al modulo di interconnessione, un contributo ottenuto grazie al lavoro svolto nei vari siti di Roma, Milano e L’Aquila, tutti coinvolti attivamente nel progetto. 

 

Altre notizie e storie

03.11.2019
In missione con l'ATR 72MP
Canale di Sicilia. La temperatura al livello del mare è decisamente alta. L'ATR 72MP, prodotto da Leonardo e in dotazione al 41° Stormo dell'Aeronautica Militare (che definisce l'aereo con la sigla P-72A), è decollato un paio di ore prima dalla base aerea di Sigonella. Uno dei quattro operatori ai sistemi di bordo (Mission System Operator - MSO) sta sorvegliando la superficie del mare con il radar a scansione elettronica attiva Seaspray 7300E anch'esso realizzato da Leonardo.
03.10.2019
A scuola di sostenibilità con Leonardo

Leonardo investe su educazione e sostenibilità supportando anche quest’anno la Siena Summer School on Sustainable Development. Tra gli “scolari” i vincitori del concorso interno “Leonardo4SDGs”. 

13.09.2019
E’ online il sito Leonardo Technology Transfer!

Condividere le nostre competenze tecnologiche per creare nuove opportunità di collaborazione. Con questo scopo nasce “Leonardo Technology Transfer”, una piattaforma dedicata al mondo della ricerca e dell’industria per accelerare i processi di innovazione, ridurre il time-to-market nello sviluppo prodotti e garantire la commercializzazione nei mercati di riferimento.

03.11.2019
In missione con l'ATR 72MP
Canale di Sicilia. La temperatura al livello del mare è decisamente alta. L'ATR 72MP, prodotto da Leonardo e in dotazione al 41° Stormo dell'Aeronautica Militare (che definisce l'aereo con la sigla P-72A), è decollato un paio di ore prima dalla base aerea di Sigonella. Uno dei quattro operatori ai sistemi di bordo (Mission System Operator - MSO) sta sorvegliando la superficie del mare con il radar a scansione elettronica attiva Seaspray 7300E anch'esso realizzato da Leonardo.
03.10.2019
A scuola di sostenibilità con Leonardo

Leonardo investe su educazione e sostenibilità supportando anche quest’anno la Siena Summer School on Sustainable Development. Tra gli “scolari” i vincitori del concorso interno “Leonardo4SDGs”. 

13.09.2019
E’ online il sito Leonardo Technology Transfer!

Condividere le nostre competenze tecnologiche per creare nuove opportunità di collaborazione. Con questo scopo nasce “Leonardo Technology Transfer”, una piattaforma dedicata al mondo della ricerca e dell’industria per accelerare i processi di innovazione, ridurre il time-to-market nello sviluppo prodotti e garantire la commercializzazione nei mercati di riferimento.