Gestione dei rischi di progetto

Il progetto rappresenta l’elemento fondante dell’attività di business di Leonardo e, come tale, è fonte principale del reddito di impresa e dei flussi di cassa.

Il processo di Project Risk Management in Leonardo è applicato a tutti i progetti, con l’obiettivo primario della salvaguardia del margine operativo, e basa i suoi fondamenti sulla capacità di identificare e gestire le azioni di trattamento, al fine di abbattere o almeno contenere la rischiosità dei progetti.

Il Project Risk Management è un processo iterativo che prende avvio fin dall’inizio della fase di offerta ed opera per tutto il ciclo di vita del progetto. Si attua partendo dalla determinazione della classe di rischio del progetto e si articola attraverso l’identificazione dei rischi con impatto sugli obiettivi di progetto, la successiva valutazione dei rischi, la definizione del piano di azioni di trattamento, la determinazione e gestione delle Contingency, il monitoraggio e l’aggiornamento continuo dei rischi, inclusa l’identificazione di quelli emergenti.

Il Gruppo Leonardo garantisce un forte presidio dei rischi di progetto all’interno delle diverse realtà operative, con l’obiettivo di aumentare l’omogeneità e, di conseguenza, l’efficacia della gestione dei progetti, per la protezione del valore e la sostenibilità del business aziendale. 

Il processo di Project Risk Management viene esteso anche alla Supply Chain, attraverso l’introduzione di specifici requisiti nella documentazione di richiesta d’offerta e contrattuale dei fornitori selezionati sulla base delle esigenze dei progetti.

Il processo di Project Risk Management è regolamentato da un sistema normativo, che costituisce un unico framework aziendale in linea con i più alti standard di riferimento. Tale sistema normativo comprende: una Procedura (applicabile a Leonardo Spa), una Direttiva (applicabile alle Società controllate) e un Manuale di riferimento per la metodologia da applicare.
 

FASI DEL PROCESSO DI PROJECT RISK MANAGEMENT