AAAA

SICRAL

Sicral è il sistema satellitare italiano per le comunicazioni militari, caratterizzato da flessibilità e versatilità di impiego.

SICRAL (Sistema Italiano per Comunicazioni Riservate e ALlarmi) è il sistema satellitare italiano per le comunicazioni militari, caratterizzato da flessibilità e versatilità di impiego, in grado di garantire l’interoperabilità tra le reti della Difesa, della sicurezza pubblica, dell’emergenza civile e della gestione e controllo delle infrastrutture strategiche.

Il programma SICRAL migliora le capacità di comunicazioni satellitari militari per i collegamenti strategici e tattici sul territorio nazionale e nelle operazioni fuori area, con piattaforme terrestri, navali e aeree, assicurandone la continuità fino al 2030 attraverso il lancio di nuovi satelliti.

Il programma è articolato in tre fasi. La prima è iniziata nel 2001 con il lancio di SICRAL 1, satellite ancora in esercizio. La seconda fase è stata avviata nel 2009 con il lancio di SICRAL 1B, satellite con una vita operativa stimata di 13 anni. La terza fase, in cooperazione con la Francia, è stata avviata ad aprile 2015 con il lancio di SICRAL 2, con una vita operativa stimata di 15 anni.

SICRAL 2 è un satellite geostazionario operante nelle bande UHF e SHF, in grado di potenziare le capacità di comunicazioni satellitari militari già offerte dai satelliti SICRAL 1 e SICRAL 1B e dal sistema francese Syracuse. In particolare SICRAL 2 supporta le comunicazioni satellitari delle Forze Armate italiane e francesi, anticipandone tutte le esigenze di crescita e di sviluppo previste per i prossimi anni.

Il satellite, inoltre, ha funzione di back-up addizionale dell’attuale capacità in banda SHF del sistema francese Syracuse 3 e di quella di SICRAL 1B destinata alle comunicazioni della NATO. Il sistema è stato quindi progettato e sviluppato per garantire una perfetta integrazione con le attuali infrastrutture nazionali e quelle dei Paesi alleati.

Leonardo partecipa al programma attraverso le joint venture Thales Alenia Space e Telespazio e la Divisione Elettronica.


Thales Alenia Space
 

Thales Alenia Space, in continuità con il ruolo ricoperto per le precedenti missioni SICRAL, ha curato la progettazione dell’intero Sistema SICRAL 2, lo sviluppo del satellite e del relativo segmento di terra, l’integrazione e le prove del satellite nei propri Centri Integrazione Satelliti di Roma, Torino e Cannes, come anche l’integrazione e le prove del Segmento di Terra nei Siti Operativi della Difesa italiani e francesi. In particolare, Thales Alenia Space in Italia ha progettato sviluppato e integrato, nell’esistente infrastruttura italiana per le telecomunicazioni SICRAL, i Centri di Controllo di Missione, di Rete e di Satellite.

L’azienda  ha realizzato gli equipaggiamenti tecnologicamente più evoluti del satellite, tra i quali processori e antenne dei carichi utili in banda UHF ed SHF, e quindi i transponder per Telecomando Telemetria e Ranging con impiego di modulazioni a spettro espanso.
 

Telespazio
 

Per tutte le missioni SICRAL Telespazio ha curato le fasi di progettazione, realizzazione, integrazione e collaudo del segmento terrestre presso il Centro Interforze di Gestione e Controllo (CIGC) a Vigna di Valle (Roma) e presso il Centro Spaziale del Fucino, che svolge un ruolo di backup. Telespazio ha inoltre gestito la fase LEOP (Launch and Early Orbit Phase) e le prove di funzionamento IOT (In-Orbit Test).

Per le missioni SICRAL 1B e SICRAL 2, Telespazio ha gestito anche il servizio di lancio e, in particolare per SICRAL 2, è responsabile del sistema di interconnessione tra i centri di missione italiani e francesi.

Telespazio ha partecipato agli investimenti per la realizzazione di SICRAL 1B e SICRAL 2, consolidando così il proprio ruolo di operatore satellitare per le telecomunicazioni militari (MILSATCOM). L’azienda infatti dispone di parte della capacità trasmissiva di SICRAL 1B e SICRAL 2, e offre servizi di comunicazioni alle Forze Armate dei Paesi membri della NATO.
 

Divisione Elettronica 

 

Leonardo partecipa a questo importante programma anche con la Divisione Elettronica che ha fornito  nelle missioni SICRAL 1 e 1B le unità di Distribuzione di Potenza e Protezione (PPDU - Power Protection and Distribution Unit) e il sensore di orizzonte IRES-D. Per SICRAL 2 la divisione ha fornito il sensore stellare AA-STR.

Contatti

Non ci sono risultati.