Eurofighter Typhoon
Il velivolo da combattimento multiruolo più avanzato al mondo

Efficace, collaudato, affidabile

L’Eurofighter Typhoon ha dimostrato sul campo la fama di velivolo da combattimento di nuova generazione multiruolo più avanzato al mondo. Scelto da 9 forze aeree, il Typhoon ha al suo attivo oltre 580.000 ore di volo, dall’Europa al Sud Atlantico e al Medio Oriente. Gli aggiornamenti apportati costantemente ad apparecchiature e sistemi, tra cui un nuovo radar a scansione elettronica (CAPTOR-E) e nuove armi, sono destinati a ribadire la superiorità del Typhoon ancora per i prossimi decenni.

Missioni e funzionalità

Il contributo di Leonardo

Leonardo svolge un ruolo chiave nell’ambito del programma Typhoon, frutto di una collaborazione tra Italia, Regno Unito, Germania e Spagna. La Divisione Velivoli di Leonardo possiede una quota del programma del 19% e una linea di assemblaggio finale a Caselle (Torino). Considerando anche l’avionica e i sensori realizzati dalla Divisione Elettronica dell’azienda, la partecipazione totale di Leonardo al programma si attesta al 36%.

Un potente velivolo da combattimento

Velivolo da combattimento multiruolo bimotore, supersonico, monoposto o biposto, il Typhoon è un autentico concentrato di tecnologie fortemente innovative, realizzato utilizzando materiali, processi industriali e metodi di assemblaggio avanzati. Grazie ai sensori di bordo attivi e passivi dell’aeromobile i piloti hanno una superiore consapevolezza della situazione, oltre ad una capacità operativa net-centrica.

Situational awareness

Leonardo è alla guida del consorzio Euroradar a cui è affidato lo sviluppo del futuro sensore primario del Typhoon, il radar CAPTOR-E. Evoluzione del radar CAPTOR-M, le capacità del CAPTOR-E offrono al pilota un più ampio campo di osservazione, che si traduce in vantaggi significativi nelle operazioni aria-aria e aria-terra.

Tracciamento dei bersagli

Messo a punto dal consorzio internazionale Eurofirst sotto la guida di Leonardo, il sistema di ricerca e tracciamento all’infrarosso (IRST) denominato PIRATE consente all’equipaggio del Typhoon di rilevare e tracciare simultaneamente bersagli singoli o multipli in un ampio campo di osservazione negli scenari operativi più densamente congestionati.

Auto-protezione

Con una suite completa di misure e contromisure di supporto elettronico, il sistema di auto-protezione (DASS) Praetorian, sviluppato dal consorzio EuroDASS sotto la guida di Leonardo, rafforza sensibilmente la capacità del Typhoon di evitare, eludere, reagire e sopravvivere a minacce sempre più evolute.

Supporto in servizio

Nel quadro di accordi di partership a lungo termine, Leonardo fornisce supporto in servizio alle flotte di Typhoon della Royal Air Force e dell’Aeronautica Militare – concorrendo a migliorare la disponibilità dell’aeromobile e risparmiando costi.

Operativo in tutto il mondo

Il Typhoon è entrato in servizio sotto le bandiere della Royal Air Force nel 2003 e dell’Aeronautica Militare nel 2004. Alle altre nazioni partner del programma, che hanno già ordinato 510 Typhoons, si sono aggiunti clienti internazionali come Arabia Saudita (72 velivoli), Austria (15), Oman (12), Kuwait (28) e Qatar (24), per un totale di 661 velivoli ordinati ad oggi.

Dati tecnici

For more information: Eurofighter Typhoon

 

 

For more information: EuroDASS

500th Eurofighter delivered to Italian Air Force

Contatti