AAAA

ATR 42MP
Velivolo da pattugliamento marittimo multiruolo.

Pattugliamento sui mari affidabile e a costi contenuti

L'ATR 42MP Surveyor unisce l'affidabilità, la manutenibilità e i bassi costi di esercizio degli ATR commerciali da cui deriva, con un sistema di missione all'avanguardia, sensori avanzati e una suite di comunicazione completa, che ne fanno il velivolo ideale per le operazioni sul mare. Cuore dell’ATR 42MP è il sistema di gestione di missione  (ATOS), progettato e realizzato dalla Divisione Sistemi Avionici e Spaziali di Leonardo.

Missioni e caratteristiche

Derivazione civile

L'ATR 42MP Surveyor è stato sviluppato e costruito dalla Divisione Velivoli a partire dalla cellula del collaudato bi-turboelica da trasporto regionale ATR 42. Dotato di flessibilità e capacità multiruolo, il Surveyor ha anche la certificazione civile. L'aereo è stato adottato da quattro Forze Aeree.

Compiti principali

Collaudato in operazioni, l’ATR 42MP può esser impiegato per sorveglianza sul mare, pattugliamento di zone economiche esclusive (EEZ), SAR (ricerca e soccorso) sul mare e su terra, prevenzione di attività illecite e anche per ISR (Intelligence, Sorveglianza, Ricognizione), C2 (Comando e Controllo) e monitoraggio ambientale.

Altri compiti

Il velivolo può anche essere riconfigurato in poche ore per svolgere diverse missioni di trasporto personale, paracadutisti e carichi o per l'evacuazione medica o per aviolanciare kit di emergenza attraverso una porta apribile in volo.

Suite di sensori, equipaggiamenti

La suite comprende un radar multi-modo; una torretta elettro-ottica/infrarossi (EO/IR) con telecamere a colori e monocromatica; un sistema di identificazione automatica (AIS); un Direction Finder (DF) ed equipaggiamenti per registrazioni video. L'aereo è inoltre dotato di grandi oblò di osservazione e piloni ai fianchi della fusoliera per trasportare un faro di ricerca notturna o altri equipaggiamenti.

ATOS

L'Airborne Tactical Observation and Surveillance System (ATOS), al quale si aggiungono sofisticati sistemi di navigazione e comunicazione, si basa su due stazioni per gli operatori e gestisce la suite di sensori. Con la sua architettura modulare aperta, l’ATOS consente di personalizzare facilmente l'intero sistema di sorveglianza, ad esempio integrando Misure di Supporto Elettronico (ESM) o altri sottosistemi e sensori.

Dati tecnici

Contatti

Non ci sono risultati.