Leonardo presenta la più recente tecnologia jamming per proteggere le forze di terra dalla minaccia di ordigni improvvisati radio-controllati

Roma   09 settembre 2019 17:54

  • Due nuove varianti della famiglia GUARDIAN Counter-Improvised Explosive Device (C-IED) di Leonardo saranno presentate alla fiera DSEI a Londra
  • Il nuovo GUARDIAN HFE fornisce un'estensione ad alta frequenza per gli operatori dei C-IED esistenti, come il GUARDIAN H3 di Leonardo e sistemi di terze parti. Il GUARDIAN HR è un disturbatore ad alta potenza per tutti i tipi die minacce e può essere aggiornato tramite download di software, anche durante le missioni
  • I sistemi GUARDIAN sono in servizio e collaudati in combattimento con le forze armate di tutto il mondo, con oltre 25.000 sistemi consegnati

Alla fiera DSEI 2019 (Londra 10-13 settembre), Leonardo presenterà due nuove varianti della gamma di prodotti GUARDIAN C-IED (Counter-Improvised Explosive Device) per la protezione delle forze di terra. Il nuovo GUARDIAN HR e GUARDIAN HFE sono stati sviluppati in risposta a tecniche e tecnologie emergenti impiegate da gruppi di ribelli e terroristi. Le due nuove varianti sono già disponibili e pronte ad esser consegnate a partire dal 2020.

La famiglia dei sistemi GUARDIAN di Leonardo protegge le truppe dalla diffusa minaccia di ordigni esplosivi improvvisati radio controllati. Questi ordigni a basso costo e spesso a bassa tecnologia innescati a distanza rappresentano una minaccia mortale per le forze di terra. In risposta, la famiglia GUARDIAN utilizza tecnologie di jamming avanzate per bloccare i segnali utilizzati per far esplodere i dispositivi. Progettato e costruito nel Regno Unito, il prodotto è stato testato su teatri operativi in Irlanda del Nord, Iraq, Afghanistan e Siria, salvando molte vite.

Le due nuove versioni del GUARDIAN rispondono ai tentativi delle forze nemiche di bypassare l'attuale tecnologia C-IED modificando i metodi di attivazione degli esplosivi improvvisati. Il GUARDIAN HFE (estensione ad alta frequenza) è un aggiornamento del Guardian H3 in servizio o di qualsiasi altro dispositivo C-IED a frequenza limitata, che consente al sistema di bloccare i segnali ad alta frequenza utilizzati da alcuni apparecchi di telefonia mobile. Il sistema HFE è stato sperimentato con successo dall'esercito italiano a giugno. Guardian HR è, invece, una versione completamente nuova che introduce due nuove funzionalità. La prima, di jamming reattivo, concentra la potenza su un segnale di minaccia specifico invece di utilizzare una raffica di energia di jamming di potenza inferiore. La seconda funzionalità è un’architettura configurabile da software, che aggiunge un ulteriore livello di flessibilità al sistema GUARDIAN, consentendo di aggiornarlo o configurarlo tramite il download del software in risposta a nuove minacce, come per l’installazione di una app su un dispositivo mobile. Attualmente entrambi i nuovi sistemi sono disponibili come equipaggiamento montato a bordo veicolo e Leonardo sta sviluppando anche una versione portatile "manpack" del GUARDIAN HR, la cui disponibilità è prevista nel 2020.