HERMES, la soluzione di Telespazio ed e-GEOS per rispondere alle esigenze sanitarie

17 novembre 2020

Un ecosistema di servizi, grazie al quale supportare ospedali e unità di primo soccorso per rispondere al meglio alle emergenze sanitarie.
È questo HERMES, il progetto di Telespazio ed e-GEOS la cui sperimentazione ha preso il via nelle settimane scorse insieme a partner come la Croce Rossa Italiana, l’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara e il Campus Bio-Medico di Roma, oltre le Forze Armate Italiane con il coinvolgimento dell’Ospedale Celio.

HERMES è un insieme di servizi per attività di screening, prevenzione, monitoraggio e logistica sanitaria in risposta a gravi emergenze come il COVID 19. Il progetto, per esempio, è in grado di offrire - nel pieno rispetto della privacy - informazioni geo-referenziate per monitorare la distribuzione statistica delle casistiche di casi infetti da Coronavirus nei centri pre-triage e di screening.

L’ecosistema di HERMES ha i due suoi pilastri nella infrastruttura di comunicazione ad alta velocità ibrida satellitare-terrestre (che utilizza cioè satellite, reti mobili, ecc.), fornita da Telespazio, e nel Data Center sviluppato da e-GEOS. Quest’ultimo, in particolare, è basato su CLEOS, la nuova soluzione Marketplace di geoinformazione recentemente lanciata sul mercato che, oltre a raccogliere tutti i Big Data diagnostici, consente, grazie all’intelligenza artificiale, analisi scientifiche in grado di correlare i risultati dei test di diversi metodi ed escludere così i possibili casi sospetti.

Intorno alla rete di comunicazione e al Data Center, i partner coinvolti nel progetto hanno sviluppato soluzioni e applicazioni sanitarie specifiche per attività di screening, prevenzione, monitoraggio e logistica sanitaria.

Grazie all’intelligenza artificiale, ad esempio, l’applicazione VoiceWise consente di effettuare un primo screening di valutazione semplicemente analizzando la voce del paziente, mentre l’applicazione creata dal Campus Bio-Medico di Roma analizza le TAC e raggi X polmonari effettuate in telemedicina per individuare così i possibili casi positivi.

Oltre a specifiche applicazioni, HERMES è pensato per la gestione delle emergenze mediante infrastrutture come ospedali da campo, chioschi medici e VAN medici di nuova generazione, dotati di innovati strumenti e sensori IoT, kit di telemedicina e nuovi strumenti digitali.

HERMES risponde alla visione del piano strategico Be Tomorrow 2030 di Leonardo nel supportare le istituzioni a creare una crescita sempre più sostenibile. Il progetto, infatti, è in grado di fornire a istituzioni quali la Protezione Civile o l’Istituto Superiore di Sanità uno strumento utile per combattere la pandemia di Coronavirus

Altre notizie e storie

26.11.2020
Lotta al Covid-19, Leonardo dona due respiratori portatili all’Uganda

Prima missione in Africa dall’inizio della Pandemia

14.07.2020
Open COVID Pledge, quando la condivisione del sapere fa la differenza

La proprietà intellettuale al servizio della lotta al Coronavirus

26.11.2020
Lotta al Covid-19, Leonardo dona due respiratori portatili all’Uganda

Prima missione in Africa dall’inizio della Pandemia

14.07.2020
Open COVID Pledge, quando la condivisione del sapere fa la differenza

La proprietà intellettuale al servizio della lotta al Coronavirus

Iscriviti al servizio di News Alert

Ricevi gli ultimi aggiornamenti su Leonardo via email

Registrati