COSMO-SkyMed: si consolida la collaborazione tra Italia e Polonia

L'accordo raggiunto da Thales Alenia Space e Telespazio con Teledife (Direzione Informatica, Telematica e Tecnologie Avanzate del Segretariato Generale del Ministero della Difesa italiano), che prevede la fornitura al Ministero della Difesa polacco del segmento di Terra (Polish Defence User Ground Segment - P-DUGS) quale strumento di accesso della Polonia al sistema spaziale COSMO-SkyMed, rappresenta un importante traguardo per l'industria spaziale italiana.

Roma   02 settembre 2015

Anche la Polonia potrà utilizzare il sistema spaziale Cosmo-SkyMed per la ricezione e l’elaborazione di dati e prodotti dei satelliti italiani. L'accordo raggiunto da Thales Alenia Space e Telespazio con Teledife (Direzione Informatica, Telematica e Tecnologie Avanzate del Segretariato Generale del Ministero della Difesa italiano), prevede la fornitura al Ministero della Difesa polacco del segmento di Terra (Polish Defence User Ground Segment - P-DUGS), una significativa partecipazione della Polonia al programma COSMO-SkyMed di seconda generazione nonché la realizzazione in territorio polacco del relativo segmento.

 

Firmato da Thales Alenia Space Italia quale mandataria di un Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI) di cui fa parte Telespazio come mandante, il contratto, del valore di circa 30 milioni di euro, è parte di un accordo sottoscritto nel 2012 dai due Ministeri della Difesa, italiano e polacco, per la cooperazione in materia di Osservazione della Terra.

 

Il segmento di Terra sarà in grado di richiedere immagini, ricevere i dati satellitari e generare ed archiviare prodotti con diverso contenuto informativo. Sarà quindi parte integrante dell’infrastruttura di terra del sistema COSMO-SkyMed in virtù delle caratteristiche di modularità ed espandibilità con cui questa è stata progettata e realizzata.

 

La fornitura avverrà in due fasi. Nella prima, attualmente prevista per fine 2016/inizio 2017, sarà assicurato l’accesso ai satelliti COSMO-SkyMed di prima generazione. Con la seconda fase, prevista tra fine 2017 e inizio 2019, l’accesso verrà esteso anche ai satelliti della seconda generazione.

 

Il contratto è il primo passo concreto di una cooperazione tra le difese italiana e polacca nel settore spaziale, e permette a Telespazio e Thales Alenia Space di rafforzare e consolidare la loro presenza in Polonia.

Altre notizie e storie

03.11.2019
In missione con l'ATR 72MP
Canale di Sicilia. La temperatura al livello del mare è decisamente alta. L'ATR 72MP, prodotto da Leonardo e in dotazione al 41° Stormo dell'Aeronautica Militare (che definisce l'aereo con la sigla P-72A), è decollato un paio di ore prima dalla base aerea di Sigonella. Uno dei quattro operatori ai sistemi di bordo (Mission System Operator - MSO) sta sorvegliando la superficie del mare con il radar a scansione elettronica attiva Seaspray 7300E anch'esso realizzato da Leonardo.
16.10.2018
È Grafene Revolution! Scopriamo insieme questo straordinario materiale

Ne parliamo con il Premio Nobel K. Novoselov e con il CTO LoB Spazio di Leonardo M. Molina

09.09.2018
La filiera italiana dell'Aerospazio, della Difesa e della Sicurezza

Studio realizzato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Leonardo.

03.11.2019
In missione con l'ATR 72MP
Canale di Sicilia. La temperatura al livello del mare è decisamente alta. L'ATR 72MP, prodotto da Leonardo e in dotazione al 41° Stormo dell'Aeronautica Militare (che definisce l'aereo con la sigla P-72A), è decollato un paio di ore prima dalla base aerea di Sigonella. Uno dei quattro operatori ai sistemi di bordo (Mission System Operator - MSO) sta sorvegliando la superficie del mare con il radar a scansione elettronica attiva Seaspray 7300E anch'esso realizzato da Leonardo.
16.10.2018
È Grafene Revolution! Scopriamo insieme questo straordinario materiale

Ne parliamo con il Premio Nobel K. Novoselov e con il CTO LoB Spazio di Leonardo M. Molina

09.09.2018
La filiera italiana dell'Aerospazio, della Difesa e della Sicurezza

Studio realizzato da The European House – Ambrosetti in collaborazione con Leonardo.