Aircraft Pilot Tour: scopriamo insieme l’Aermacchi M-346

03 febbraio 2021

Il pilota collaudatore Giacomo Iannelli, Project Test Pilot della Divisione Velivoli di Leonardo, ci spiega tutto sull’M-346, velivolo a getto per l’addestramento avanzato e pre-operativo di Leonardo: principali caratteristiche, prestazioni, avionica avanzata, sistemi di simulazione integrati, confronto con i competitors, illustrati come mai fatto prima. Buona visione!

Oggi Leonardo propone sul mercato un’offerta senza eguali per l’addestramento dei piloti destinati ai più avanzati velivoli di prima linea, compresi quelli di prossima generazione, con l’M-345 che copre le fasi primaria e basica del syllabus addestrativo e l’M-346 quelle avanzata e pre-operativa (o Lead-In to Fighter Training - LIFT).

L’M-346 è al centro di un sistema di addestramento integrato allo stato dell’arte, comprendente avanzatissimi simulatori di volo, sistemi per la didattica a terra e la gestione completa del syllabus addestrativo, capace di portare i piloti ad un livello di preparazione finale assolutamente superiore rispetto al passato, riducendo il numero di ore necessarie per qualificarsi a bordo dei velivoli di prima linea, garantendo costi decisamente inferiori.

L’aereo, inoltre, è al centro del sistema di addestramento offerto dalla IFTS, International Flight Training School realizzata dall’Aeronautica Militare in collaborazione con Leonardo, oggi basata a Lecce e destinata a preparare i piloti militari che voleranno con i velivoli di nuova generazione.

In questo nuovo video il Comandante Giacomo Iannelli ci fa “volare” a bordo dell’M-346, ci porta dentro il cockpit, ci spiega con chiarezza e competenza quali sono le principali caratteristiche di un velivolo a getto da addestramento avanzato di grande successo, in servizio presso alcune delle più esigenti forze aeree nel mondo, compresa la nostra Aeronautica Militare. 
 

Altre notizie e storie

30.11.2021
Innalzamento del livello del mare ed erosione delle coste: monitorare con i satelliti gli effetti del cambiamento climatico

Tecnologie satellitari al servizio dell’uomo e del Pianeta, raccontate attraverso le immagini del calendario 2021 di Telespazio ed e-GEOS “Love Planet Earth” realizzato in collaborazione con National Geographic Italia. Nella tappa di novembre scopriamo il ruolo che i satelliti possono avere, in particolare, nel monitoraggio e nell’analisi di fenomeni quali l’innalzamento del livello del mare e l’erosione delle coste. 

30.11.2021
Innalzamento del livello del mare ed erosione delle coste: monitorare con i satelliti gli effetti del cambiamento climatico

Tecnologie satellitari al servizio dell’uomo e del Pianeta, raccontate attraverso le immagini del calendario 2021 di Telespazio ed e-GEOS “Love Planet Earth” realizzato in collaborazione con National Geographic Italia. Nella tappa di novembre scopriamo il ruolo che i satelliti possono avere, in particolare, nel monitoraggio e nell’analisi di fenomeni quali l’innalzamento del livello del mare e l’erosione delle coste. 

Iscriviti al servizio di News Alert

Ricevi gli ultimi aggiornamenti su Leonardo via email

Registrati