Il nostro supercomputer davinci-1

In un mondo attraversato da profondi cambiamenti, la digitalizzazione riveste un ruolo centrale, in quanto diventa strumento per trasformare l'industria, la società, il mercato, i nostri costumi, le nostre abitudini.

La digitalizzazione è anche uno straordinario abilitatore di sostenibilità. La trasformazione digitale, infatti, porta l’intera società, e con essa il business, a un’evoluzione, dando l’opportunità di creare nuovi prodotti e servizi e alimentando processi di cambiamento radicale, basti pensare allo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale, alla crescita e ubiquità della connettività. Processi questi da indirizzare con decisione verso obiettivi di sviluppo sostenibile.

Digitalizzare significa poter fare calcoli ad altissima velocità, trattare enormi quantità di dati, ricavare nuove informazioni, ed in ultima analisi, generare conoscenza a partire da modelli digitali e dati. 

Le aziende che vogliono competere per una posizione di leadership a livello globale devono dunque effettuare importanti investimenti per dotarsi di una data infrastructure e di una capacità di data processing autonoma. 

Per questo motivo abbiamo realizzato uno dei supercomputer più potenti al mondo, il davinci-1.

Perché vogliamo sfruttare appieno tutte le potenzialità delle tecnologie digitali, con l’obiettivo di progettare sistemi sempre più complessi e creare una filiera del prodotto completamente digitale, dal progetto alla manifattura, fino ai servizi offerti ai nostri clienti durante l’intero ciclo di vita del prodotto, con l’introduzione di algoritmi avanzati per la diagnostica e la manutenzione predittiva.

Davinci-1 è il nostro cervello artificiale, terzo al mondo per potenza nel settore dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza - dopo la NASA e l'associazione Japan Aerospace - e tra i primi 100 supercomputer secondo la classifica TOP 500 (Top500.org).

È una macchina estremamente veloce ma soprattutto flessibile, che lavorerà trasversalmente a tutte le Divisioni ed unità di business per analizzare i dati generati dai nostri prodotti, esaminare gli scenari, prevedere situazioni, progettare sistemi innovativi, prendere decisioni accurate.

Davinci-1 rappresenta per noi un abilitatore di digitalizzazione, in grado di migliorare la nostra legacy di prodotto e allo stesso tempo di accelerare la nostra capacità di diversificazione su nuovi servizi e nuovi business, per Leonardo e per i cittadini.
 

Cosa c’è dentro davinci-1
 

Davinci-1 è stato realizzato con la partnership tecnologica di Atos e può contare su acceleratori di ultima generazione NVidia A100. 

Il supercomputer è dotato di una batteria di oltre 150 unità di supercalcolo, per una potenza di calcolo complessiva superiore a 5PFlops - 5 milioni di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo - ovvero una potenza paragonabile a quella di 10000 Personal Computer di ultima generazione.

Ogni unità di calcolo è collegata a tutte le altre da una rete ad alte prestazioni, in cui ogni singola connessione ha una banda di 100Gbit/secondo (equivalente a 1000 connessioni a banda larga).

A completamento dell’architettura del supercalcolatore, abbiamo un sottosistema di storage ad alte prestazioni realizzato da DDN (leader dei sistemi di storage ad alte prestazioni), per una capacità di memorizzazione dell’ordine dei 20Pbyte (20 milioni di Gigabyte), con una velocità complessiva di lettura e scrittura di 100Gbyte/secondo, sufficiente a leggere e scrivere l’equivalente di 20DVD al secondo.

Lavora nei nostri laboratori!

Contribuisci anche tu in un'azienda altamente innovativa

Invia la candidatura per diventare uno dei nostri ricercatori