Diritti Umani

Nello svolgimento delle nostre attività e in ogni contesto in cui operiamo, ci impegniamo a rispettare i diritti umani riconosciuti nel Codice Etico e nella Carta dei Valori di Gruppo, ispirati ai principi espressi nella Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite, nelle Convenzioni dell’International Labour Organization, nelle linee guida dell’OCSE, nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea e in altre normative di riferimento.

Nei tre ambiti rilevanti in materia di diritti umani - la gestione dei dipendenti, le relazioni con i fornitori e le attività di vendita e distribuzione di prodotti - adottiamo opportuni processi per evitare possibili violazioni.

 

PRINCIPALI DATI 2018

 

Nell’ambito delle relazioni con i propri dipendenti, garantiamo pari opportunità e un trattamento equo per tutti attraverso politiche di selezione e sviluppo basate sulle competenze e sulle capacità individuali; ogni forma di discriminazione e di sfruttamento di lavoro minorile, forzato o irregolare è vietata; tuteliamo la dignità delle persone, garantendo i diritti politici e sindacali e il rispetto della privacy, e promuoviamo la salute e la sicurezza dei collaboratori.

Richiediamo ai nostri fornitori di sottoscrivere il Codice Etico, il Codice Anticorruzione, il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo e il Codice di Condotta per i fornitori, che vietano il lavoro forzato e il traffico di esseri umani e che e che richiedono la tutela della salute e sicurezza sul posto di lavoro. Nel processo di valutazione dei fornitori viene verificato il possesso di ulteriori requisiti legati alla tutela del lavoro e della persona.

Nell’ambito della vendita e distribuzione di prodotti, ci impegniamo a prevenire rischi di pratiche illecite attraverso il Trade Compliance Program. Oltre al rispetto delle normative applicabili, Leonardo utilizza strumenti e processi di due diligence, tra cui analisi preliminari su potenziali clienti e utilizzatori finali, attività di verifica della presenza in liste di restrizione e ulteriori controlli nel caso di transazioni legate a Paesi Sensibili, la cui lista è continuamente aggiornata e resa disponibile sul sito aziendale.