Tecnologie e soluzioni

In uno scenario internazionale in rapido cambiamento in cui i mercati richiedono sempre più efficienza, sicurezza e contenimento degli impatti ambientali, è fondamentale per noi fornire soluzioni ad alto contenuto tecnologico, integrabili ed interoperabili. Il portafoglio prodotti Leonardo è il risultato dei nostri investimenti in ricerca e sviluppo e dei nostri processi di innovazione, nonché della nostra partecipazione ai principali programmi di ricerca nazionali ed europei.

In particolare, realizziamo tecnologie che possono essere usate per applicazioni duali, in ambito civile, con ricadute in molti ambiti di interesse per la vita quotidiana, e militare, intercettando esigenze trasversali che vanno dal settore pubblico al privato e dalle comunità al singolo individuo.

 

Mobilità sostenibile

 

Le nostre soluzioni all’avanguardia consentono di contenere le emissioni inquinanti grazie all’utilizzo del carbonio in sostituzione dei materiali metallici nel settore aeronautico, ai sistemi avanzati di Air e Vessel Traffic Management per l’ottimizzazione del traffico aereo e navale, ai simulatori di volo che evitano la produzione di CO2, ai sistemi ibridi ed elettrici per la propulsione navale e alle soluzioni per la pianificazione della viabilità e la gestione centralizzata e coordinata della flotta di trasporto pubblico.

Oltre 40.000 tonnellate di CO2 evitate nel 2018 grazie ai sistemi virtuali per l’addestramento dei piloti di elicotteri e aerei. Queste soluzioni riducono le ore di volo reali, con un impatto positivo non solo sui consumi, sull’inquinamento ambientale e acustico, ma anche sulla sicurezza dei piloti e sul prolungamento della vita dei velivoli.

Sistemi di controllo del traffico aereo e navale in circa 300 aeroporti e 120 porti. Attraverso la soluzione Free Route per la gestione del traffico aereo, le compagnie che hanno attraversato lo spazio aereo italiano nel 2017 hanno risparmiato 30 milioni di chili di carburante, con minori emissioni di CO2 per 95.000 tonnellate.

L’utilizzo del carbonio per aerei ed elicotteri, in sostituzione dei materiali metallici, consente di ridurre del 10-15% i consumi di carburante e del 20% circa le emissioni di gas serra, allungando inoltre la vita strutturale dei prodotti.

Earth Care

 

Il valore aggiunto delle nostre soluzioni di geoinformazione risiede nella capacità di integrare dati raccolti da satelliti, droni e radar per fornire informazioni utili a monitorare gli effetti dei cambiamenti climatici, studiare soluzioni contro lo sfruttamento indiscriminato di territori e risorse da parte dell’uomo e a contrastare i fenomeni che minacciano la sopravvivenza degli ecosistemi. Le nostre tecnologie all’avanguardia sono anche utilizzate in progetti per la protezione degli ambienti marini, lo smaltimento illegale di rifiuti e l’estrazione incontrollata di risorse naturali dai fondali.

I sensori radar sui satelliti COSMO-SkyMed consentono un monitoraggio costante, di giorno e di notte, in tutte le condizioni meteorologiche, delle foreste dell’Amazzonia, caratterizzata dalla maggior parte dell’anno da piogge frequenti e copertura nuvolosa.

Aeolus è il primo satellite in grado di misurare velocità e direzione dei venti su scala planetaria grazie al laser ALADIN (Atmospheric LAser Doppler INstrument). I dati raccolti permetteranno di formulare previsioni meteo affidabili fino a sette giorni contro i due attualmente garantiti e di interpretare meglio l’evoluzione degli eventi meteorologici estremi.

Prevenzione e gestione delle emergenze

 

Durante le emergenze causate da fenomeni meteorologici estremi, le nostre tecnologie e soluzioni modulari e scalabili producono un’analisi accurata del contesto aiutando a prevenire le situazioni critiche e consentono di intervenire, in maniera integrata, organizzando i soccorsi alle popolazioni colpite e assicurando l’efficacia degli interventi.

Il C-27J, recentemente configurato anche in un nuovo assetto antincendio, è in grado di operare in condizioni estreme, in caso di catastrofi naturali e in missioni di assistenza umanitaria. 85 velivoli sono già stati ordinati da clienti in 14 Paesi nel mondo fino ad oggi.

1.100 elicotteri, il 27% della flotta Leonardo, utilizzati nel mondo in attività di salvataggio. In Italia, sino a oggi 7.300 persone sono state salvate dagli equipaggi del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare con 15 AW139. Nel Regno Unito, 3.000 missioni di salvataggio operate durante il primo anno di servizio degli AW169 (2018).

Il servizio di gestione delle emergenze di Copernicus della Commissione Europea è gestito da un consorzio con a capo e-GEOS. Basato su dati satellitari l’emergency mapping è stato utilizzato per oltre 350 eventi, producendo 4.500 mappe per 85 Paesi nel mondo. I principali eventi sono eruzioni, terremoti, inondazioni, incendi, crisi umanitarie.

Sicurezza delle persone e controllo del territorio

 

Offriamo ai nostri clienti sistemi di sorveglianza e soluzioni avanzate per una gestione delle informazioni affidabile ed efficiente, in maniera da garantire una sempre maggiore sicurezza delle persone in contesti che riguardano la pubblica sicurezza, i servizi di emergenza, la protezione civile e la protezione delle infrastrutture critiche.

Oltre 1.000 bus a Buenos Aires sono dotati di sistemi di videosorveglianza a bordo, collegati con il più grande centro mondiale di controllo nazionale del trasporto pubblico su ruota, garantendo il monitoraggio della sicurezza in tempo reale.

Si stimano oltre 7 milioni di droni in circolazione da qui al 2035 solo in Europa. Leonardo è uno dei partner industriali di ENAV nello sviluppo di un sistema di controllo per il traffico aereo dei droni, necessario per garantirne la sicurezza in volo.

Cybersecurity per le infrastrutture critiche

 

Da oltre 30 anni sviluppiamo e offriamo soluzioni, tecnologie e servizi che garantiscono la sicurezza di dati, reti e sistemi per infrastrutture critiche, istituzioni governative, agenzie di intelligence, forze di polizia e imprese, essendo il partner scelto da molte importanti istituzioni nazionali e internazionali. Aiutiamo, inoltre, il comparto manifatturiero a cogliere le opportunità offerte dai nuovi trend tecnologici dell’Industria 4.0 con soluzioni di cybersecurity in ambiente industriale.

5.000 network e 70.000 utenti protetti attraverso il Security Operation Centre (SOC) di Chieti, attivo 24/7, con clienti in
130 Paesi del mondo. Il Centro ha raccolto e correlato 13.000 eventi di sicurezza ogni secondo e ha gestito 400 security alarm e 107 incidenti informatici ogni giorno.