LIG Nex1, società sudcoreana attiva nel settore Difesa, sceglie Leonardo come partner tecnologico

LIG Nex1, società sudcoreana attiva nel settore Difesa, sceglie Leonardo come partner tecnologico
  • L’alleanza riguarderà inizialmente il requisito sudcoreano per l’aggiornamento allo standard Modo 5 del sistema avionico IFF, che consente di distinguere tra forze alleate e potenziali minacce
  • Leonardo è un leader internazionale nella tecnologia di identificazione. Tra le varie iniziative in corso, l’azienda sta lavorando come prime contractor per aggiornare i sistemi IFF allo standard Modo 5 su 31 diverse piattaforme del Ministero della Difesa UK
 
Leonardo è stata scelta come partner tecnologico da LIG Nex1, società sudcoreana attiva nei settori Aerospazio e Difesa. Le due aziende collaboreranno per rispondere al requisito dell'Agenzia della Difesa sudcoreana (Defense Acquisition Program Agency - DAPA) per un moderno sistema di identificazione IFF (Identification Friend/Foe). Ciò comporterà l’aggiornamento all’ultimo standard Modo 5 degli equipaggiamenti IFF a bordo dei velivoli delle Forze Armate della Repubblica di Corea
 
L’annuncio è stato diffuso in occasione di Indo Defence 2018 Expo & Forum, evento dedicato al settore Difesa in corso a Jakarta, a cui Leonardo partecipa.
 
La tecnologia di identificazione è centrale in tutte le operazioni militari in quanto consente di distinguere tra forze alleate e potenziali nemici. L’IFF opera come un moderno sistema di password basato su un meccanismo di richiesta di verifica attraverso segnali elettronici automatici di interrogazione e risposta. Il nuovo standard Modo 5 utilizza le più recenti tecnologie criptografiche per proteggere il sistema IFF contro i tentativi di inganno degli avversari.
 
Tra le varie iniziative in corso, Leonardo sta lavorando in qualità di prime contractor per aggiornare i sistemi di identificazione al Modo 5 su oltre 350 piattaforme aeree, terrestri e navali del Regno Unito. L’azienda si avvarrà della propria esperienza in questo campo per ridurre al minimo i rischi del programma di aggiornamento sudcoreano. E’ prevista anche la produzione in loco di parti chiave dell’equipaggiamento.  
 
Questa partnership è un’ulteriore testimonianza dell’approccio di Leonardo alla politica di localizzazione in corso nella Repubblica di Corea. Nel 2017 l’azienda ha siglato un accordo di collaborazione con un’importante industria della difesa coreana per fornire congiuntamente sistemi avionici e di missione, inizialmente in relazione ai sistemi di puntamento, alla Repubblica di Corea e sui mercati internazionali. In precedenza, Leonardo ha portato avanti un programma per il trasferimento a Marina, Aeronautica Militare e Agenzia per lo sviluppo della Difesa di capacità nel campo delle contromisure elettroniche, per consentire alle Forze Armate sudcoreane di esser pronte a fronteggiare le minacce emergenti. 
 
Anche l'elicottero AW159 è in servizio operativo con la Marina sudcoreana. I velivoli sono equipaggiati con il radar a scansione elettronica (AESA - Active Electronically Scanning Array) Seaspray e il sistema di auto-protezione HIDAS (Helicopter Integrated Defensive Aids Suite), entrambi realizzati da Leonardo e utilizzati anche sugli AW159 Wildcat della Marina britannica. A questi sistemi si aggiunge la contromisura elettronica di ultima generazione SAGE, anch’essa fornita dalla società.

Roma 07/11/2018 16:13