BEPICOLOMBO

BEPICOLOMBO

BepiColombo è la prima missione europea dedicata all’esplorazione di Mercurio, un progetto frutto della collaborazione tra Europa (Agenzia Spaziale Europea ESA) e Giappone (Agenzia Spaziale Giapponese JAXA).


La missione, tra le più ambiziose fra quelle programmate dall’ESA, si pone come obiettivo lo studio dettagliato del pianeta Mercurio e dell’ambiente che lo circonda, attraverso l’utilizzo di due distinte sonde che opereranno in modo autonomo una volta entrate nell’orbita di Mercurio. In particolare una sonda trasporterà gli strumenti per lo studio della superficie e della composizione interna e l’altra gli strumenti per lo studio della magnetosfera del pianeta.


Il lancio  è avvenuto il 20 ottobre 2018;  le sonde raggiungeranno Mercurio dopo sette anni di viaggio attraverso il sistema solare, sfruttando la spinta gravitazionale anche della Terra e di Venere.

 

Leonardo partecipa alla missione attraverso la joint venture Thales Alenia Space, Telespazio e la Divisione Sistemi Avionici e Spaziali.

 

Thales Alenia Space

Thales Alenia Space Italia è parte del Core Team, guidato da Airbus Defence & Space, e coordina un team industriale di 35 aziende europee nell’ambito del suo work package. In particolare è responsabile dei sistemi di telecomunicazione, controllo termico, distribuzione potenza elettrica, della integrazione e delle prove del satellite completo oltre che del supporto alla campagna di lancio.


L’azienda, inoltre, sviluppa direttamente il trasponditore in banda X e Ka, il computer di bordo, la memoria di massa, l’antenna ad alto guadagno e, per l’Agenzia Spaziale italiana, il Ka-band Transponder dell’esperimento MORE e l’accelerometro ISA.

 

Divisione Sistemi Avionici e Spaziali

La Divisione Sistemi Avionici e Spaziali di Leonardo è coinvolta con il sensore d'assetto AA-STR e lo strumento SIMBIO-Sys (Spectrometers and Imagers for MPO BepiColombo Integrated Observatory System). SIMBIO-Sys è composto da tre strumenti in uno: una camera ad alta risoluzione per lo studio dettagliato della topografia di Mercurio, una stereocamera per la ricostruzione in 3D di tutta la sua superficie ed una camera iperspettrale dedicata allo studio della composizione chimico-fisica del pianeta. Si tratta di uno strumento molto complesso, che sarà responsabile per il 50% dell’intero archivio dati che varrà raccolto dalla missione.

Telespazio

Telespazio, attraverso la controllata Telespazio VEGA Deutschland, sviluppa alcuni importanti sistemi per il segmento di terra della missione - tra questi il sistema di pianificazione, il simulatore operativo e l'infrastruttura di informazione e comunicazione - ed è coinvolta nelle operazioni di missione di BepiColombo per la stazione di terra, i veicoli spaziali e per le dinamiche di volo.