Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale

 

La Divisione Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale offre tutte le competenze necessarie per garantire alle forze armate terrestri e navali qualità e rapidità dell’informazione, consapevolezza dello scenario, capacità di comando e controllo, gestione dei sistemi d’arma e comunicazioni in rete.


La Divisione vanta una più che cinquantennale esperienza nell’integrazione di sistemi, nelle architetture informatiche digitali, nei sistemi di gestione del combattimento, nei sensori e nelle comunicazioni, realizzando sistemi flessibili, modulari e scalabili per soddisfare ogni requisito operativo sia a bordo delle piattaforme (navi o veicoli) sia nell’ambito di sistemi a installazione fissa di sorveglianza terrestre e costiera.


Una grande esperienza nei sistemi elettro-ottici di controllo del tiro e nei sistemi di ricerca e inseguimento all’infrarosso (IRST), consente inoltre di rispondere alle esigenze di alta precisione e “silenziosità” elettromagnetica nella sorveglianza, nell’inseguimento di bersagli e nella gestione dell’armamento.


L’offerta è completata da soluzioni integrate di supporto logistico che prevedono percorsi completi di addestramento, inclusi la simulazione delle funzioni dell’ambiente operativo e il servizio di supporto post-vendita, volti ad assicurare un lungo ciclo di vita dei prodotti e a massimizzare gli investimenti dei clienti.


La Divisione Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale dal primo gennaio 2016 ha assorbito parte delle attività di Selex ES.

SISTEMI TERRESTRI

In ambito terrestre la Divisione Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale progetta, sviluppa e realizza sistemi sorveglianza e difesa aerea basati su sensori e sistemi di comando e controllo. Dai radar da difesa early warning e TBM (Tactical Ballistic Missile) a lungo raggio della famiglia RAT 31, fino all’evoluzione tecnologica dei sistemi a scansione elettronica multifunzionali della famiglia KRONOS, la Divisione realizza sistemi avanzati di sorveglianza e protezione da minacce aeree e missilistiche (compresi missili balistici), per i clienti nazionali ed esteri.


Nello stesso ambito la Divisione garantisce una completa capacità di controllo del campo di battaglia attraverso la condivisione di scenari tattici ed operativi, la gestione dei sistemi schierati sul campo, l’interoperabilità tramite i comandi C4I (Command, Control, Communications, Computer, Intelligence) strategici nazionali.


L’esempio chiave di queste capacità in ambito terrestre è rappresentato dal programma Forza NEC, nel quale la Divisione ha il ruolo di prime contractor, system integrator e systems authority per i requisiti architetturali. Il programma prevede la digitalizzazione delle Forze Armate italiane attraverso lo sviluppo di una soluzione innovativa, che favorisce la piena integrazione tra le varie piattaforme delle Brigate dell’Esercito, comprese quelle già operative (legacy), in un'unica architettura C4I.


La Divisione vanta un’esperienza più che ventennale nella fornitura di sistemi elettro-ottici per applicazioni fisse e mobili, in particolare, nell’ammodernamento dei sistemi di combattimento dei carri pesanti e dei veicoli cingolati, per clienti nazionali ed esteri.


Negli ultimi anni la Divisione ha sviluppato anche importanti capacità nel campo dei sistemi di sorveglianza, puntamento, comando, controllo e comunicazione, che oggi sono in dotazione individuale ai soldati e ufficiali dei moderni eserciti, a partire dall’Esercito Italiano.

SISTEMI NAVALI

Nel settore navale la Divisione Elettronica per la Difesa Terrestre e Navale ha una leadership cinquantennale testimoniata da sistemi da combattimento e sensori installati in oltre 100 unità navali per diversi clienti nel mondo. Leader nella progettazione di sistemi integrati di combattimento navale, la Divisione offre soluzioni in grado di soddisfare tutti i requisiti adattabili a scenari di missione in continua evoluzione, per qualunque tipologia di nave, di qualunque classe e tonnellaggio: dalle piccole motovedette ai dragamine, fino alle grandi portaerei.


L’offerta navale si adatta facilmente alle diverse richieste, grazie alla vasta gamma di prodotti e competenze che vanno dalla capacità di produrre e integrare sistemi di comunicazione navale, sistemi di navigazione, sensori radar, sistemi di controllo del tiro e elettro-optronici, fino a UAV integrati, mitraglieri di diverso calibro, missili, siluri, sonar e suite per la guerra elettronica.


Grazie alla consolidata esperienza nella progettazione, nello sviluppo e nella realizzazione di sistemi di comando, controllo, comunicazione e informazione, la Divisione propone avanzati sistemi di gestione per il combattimento navale ATHENA, in grado di garantire le migliori capacità di acquisizione, fusione e gestione dei dati per un’efficace valutazione degli scenari operativi e per la gestione delle risorse a disposizione, assicurando così rapidi ed efficaci processi decisionali.

NUOVI PROGRAMMI

La Divisione è inoltre impegnata nel rinnovamento della flotta navale della Marina Militare italiana. Il programma prevede lo sviluppo di innovativi sistemi e sensori, a partire da un evoluto sistema di gestione del combattimento ad architettura aperta, fino ad arrivare agli innovativi radar a doppia banda e ai sistemi di comunicazioni integrate di ultima generazione.


I nuovi sistemi includono infatti il nuovo radar di controllo del tiro multisensore, un nuovo radar multifunzionale Active Electronically Scanned Array a quattro facce fisse bi-banda (dual band radar-DBR) nelle bande C e X, sensori quali l’IFF (Identification Friend & Foe) di nuova generazione con antenna circolare conforme e l’innovativo IRST (Infrared Search and Track) statico, un sensore all’infrarosso per la ricerca e il tracciamento di bersagli, basato su molteplici teste ottiche non rotanti, distribuite sui quattro lati della nave per una visione a 360 gradi senza soluzione di continuità.


Il sistema di comunicazione integrato include anche le nuove Software Defined Radio, oltre ai sistemi satellitari multibanda. Nell’ambito dello stesso programma è stata prevista anche la realizzazione di un innovativo sistema denominato Cockpit, realizzato insieme a Fincantieri, che consentirà, per la prima volta, di gestire in modo integrato le operazioni relative sia alla conduzione della nave sia al sistema di combattimento, con un numero ridotto di operatori grazie anche all’impiego di nuove tecnologie di realtà aumentata.


0