#PAS17 Day 1

 

 

Con una selezione di prodotti all’avanguardia e servizi innovativi, come i velivoli trainer, gli elicotteri multiruolo, i droni e le tecnologie avioniche e spaziali, Leonardo si presenta oggi, per la prima volta con il suo nuovo brand, al Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Le Bourget (Paris Air Show), di cui è in corso la 52a edizione fino a domenica 25 giugno.

 

Molte le delegazioni che hanno visitato lo chalet e l’area statica di Leonardo in questa prima giornata. In particolare, l’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, e il Presidente, Gianni De Gennaro, hanno accolto la delegazione composta dal Ministro della Difesa italiano, Roberta Pinotti, dal Segretario Generale della Difesa e Direttore Nazionale degli Armamenti, Carlo Magrassi, e dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare italiana, Enzo Vecciarelli, che hanno potuto apprezzare le più avanzate soluzioni tecnologiche presentate da Leonardo. 

 

 

Il top management dell’Azienda ha inoltre accolto l’Ambasciatore Claudio Bisogniero, Rappresentante Permanente d’Italia presso la NATO e il Presidente della Commissione Industria del Senato della Repubblica, Massimo Mucchetti

 

 

 

Numerose anche le delegazioni internazionali ricevute presso l’area espositiva di Leonardo. Tra queste,  in particolare, si segnalano quella del Commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, del Ministro della Difesa turco, Fikri Isik, del Vice Ministro della Difesa del Giappone, Kenji Wakamiya, del Vice Ministro della Difesa di Singapore e Ministro dell’Istruzione (Higher Education and Skills), Ong Ye Kung, e del Comandante delle Forze Aeree dello Stato Maggiore e dell’Arma Nazionale popolare algerina, Abdelkader Lounes. L’area statica è stata, inoltre, visitata dal Senatore dello Stato dell’Alabama (USA), Richard Shelby, dalla Governatrice dello Stato dell’Alabama, Kay Ivey, e da Arnold W. Bunch, Military Deputy - Office of the Assistant Secretary of the Air Force for Acquisition.

 

 

 

Nel giorno antecedente l’inaugurazione del salone, Leonardo ha presentato alla stampa le capacità e le peculiarità tecniche dell’addestratore M-345 e della nuova versione Fighter Attack dell’M-346, in occasione dei press briefing dedicati. Leonardo ha infatti scelto il salone aerospaziale di Le Bourget per il debutto ufficiale del nuovo addestratore M-345. L’Aeronautica Militare italiana ne ha già ordinati cinque e la prima consegna è attesa entro il 2019. La versione Fighter Attack dell’M-346 rappresenta invece un’ulteriore evoluzione di un concetto di famiglia di velivoli progettati per rispondere rapidamente ai requisiti delle forze aeree mondiali. 

 

 

 

Tra gli eventi più importanti della prima giornata al salone, l’incontro con la stampa per la presentazione del T-100, la proposta di Leonardo per la più grande competizione della storia per velivoli trainer: il programma T-X della US Air Force. Il T-100 è basato sull’M-346 e, per la gara statunitense, verrà prodotto nello Stato dell’Alabama.

 

 

 

Nella giornata di apertura, Leonardo ha annunciato la sigla di importanti contratti. Lease Corporation International (LCI), la divisione aeronautica di Libra Group, integrerà la propria flotta elicotteristica con ulteriori 9 unità della famiglia di nuova generazione AgustaWestland, AW139, AW169 e AW189. Il contratto ha un valore di oltre 120 milioni di dollari

 

 

 

Leonardo, inoltre, ha annunciato contratti del valore complessivo di oltre 100 milioni di euro con Airbus per fornire, nei prossimi cinque anni, un servizio di supporto e manutenzione avionica alle flotte tedesche e spagnole di Eurofighter Typhoon

 

In ambito spaziale, e-GEOS (joint venture tra Telespazio e Agenzia Spaziale Italiana) e la società statunitense Orbital Insight hanno firmato un accordo per la fornitura di rivoluzionari servizi satellitari resi possibili dalla convergenza tra tecnologie spaziali e big data analytics.

 

 

 

19/06/2017

0