Leonardo a Farnborough International Airshow 2018

Si è conclusa con successo l’edizione 2018 del Farnborough International Airshow, l’evento principale del settore nonché l’appuntamento più atteso dalle aziende dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza.

 

Al salone Leonardo ha presentato prodotti e sistemi tecnologicamente avanzati, nonché servizi di supporto cost-effective per l’intero ciclo di vita dei prodotti nel campo dei sensori aerei, dei velivoli ad ala fissa e rotante, dei sistemi aerei non pilotati e della cyber security.

 

Nei settemila metri quadri dell’area espositiva esterna di Leonardo, hanno fatto il loro debutto a Farnborough la più recente configurazione dell’elicottero AW101 della Royal Norwegian Air Force e il velivolo da pattugliamento marittimo P-72A dell’Aeronautica Militare italiana. In quest’area sono, inoltre, stati esposti velivoli per missioni in settori che l’Azienda considera strategici come la sicurezza e il soccorso marittimo, l’intelligence, sorveglianza & ricognizione (ISR), l’addestramento e il light attack.

 

L’area espositiva di Leonardo al salone di Farnborough

 

All’interno dello stand di Leonardo, i prodotti e sistemi dell’Azienda sono stati proposti in tre principali aree tematiche, ‘Combat’, ‘ISR’ e ‘Training & Support’, mentre il fulcro centrale dello stand è stato dedicato alla dimostrazione di alcune delle capacità integrate di Leonardo nell’intelligence, nella cyber security e nel comando e controllo.

 

Addestramento e supporto, driver strategici di Leonardo, sono stati anch’essi al centro della presenza dell’Azienda al salone. In un’area dedicata dello stand, infatti, sono stati illustrati i servizi altamente personalizzati che Leonardo è in grado di sviluppare e che assicurano adeguati livelli di addestramento e manutenzione a costi competitivi.

 

La sicurezza dell’area espositiva di Leonardo è stata garantita dalla Divisione Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni tramite il sistema TETRA (circa 50 terminali impiegati dal personale Leonardo per le comunicazioni sicure e cifrate)  e la piattaforma di comando e controllo SC2, che integrava la video-sorveglianza h24 dell’area statica (5 telecamere di cui 2 a scansione termica) e la geo-referenziazione delle telecamere e dei terminali Tetra.

 

ANNUNCI DAL SALONE

Tra i principali annunci dal salone merita una menzione particolare quello relativo al caccia di ultima generazione destinato alla Royal Air Force. Il Team Tempest, composto da BAE Systems, Leonardo, MBDA e Rolls-Royce, insieme al Rapid Capability Office della RAF, ha firmato un contratto per fornire le tecnologie e le competenze per sviluppare un sistema da combattimento in grado di operare dal 2040 in poi. Il contratto fa parte del programma Future Combat Air System Technology Initiative (FCAS TI) e vedrà Leonardo coinvolto nello sviluppo di tecnologie per i sensori e i sistemi di comunicazione.

 

Il Capo di Stato Maggiore dell’AMI Gen. E. Vecciarelli, il Ministro della Difesa E. Trenta, l’AD di Leonardo A. Profumo

 

Sempre in ambito aeronautico, l’AD di Leonardo, Alessandro Profumo, e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. Enzo Vecciarelli, hanno firmato un accordo di cooperazione per il potenziamento dell’offerta formativa già disponibile presso la scuola di volo dell’Aeronautica Militare del 61° Stormo e la creazione di una nuova realtà che opererà nel settore dell’addestramento di piloti militari, la “International Flight Training School”.

 

 

Nel campo degli elicotteri, Leonardo ha annunciato insieme a Milestone Aviation Group Limited un contratto per la fornitura di 17 AW139 e opzioni per ulteriori 4 esemplari ad Aramco Overseas Company, società del gruppo Saudi Aramco, che opera nel settore petrolchimico a livello globale, per il suo programma di rinnovo della flotta di elicotteri medi. Magpas Air Ambulance, leader nella fornitura di servizi di elisoccorso in UK, ha poi scelto l’elicottero AW169 mentre QME Mining Equipment Ltd, società irlandese leader nell’industria mineraria, ha firmato un contratto per un AW109 GrandNew in configurazione VIP/corporate con consegna all’inizio del 2019.

 

Firma del contratto con Aramco Overseas Company per 17 AW139 e opzioni per ulteriori 4 elicotteri

 

Per quanto riguarda l’avionica, Leonardo ha annunciato al salone un nuovo cliente nella regione del Medio Oriente per il sistema per la protezione dei velivoli dai missili a guida termica Miysis Directed InfraRed CounterMeasure (DIRCM). L’Azienda ha, inoltre, comunicato che la famiglia di radar a scansione elettronica Osprey ha registrato finora ordini per 40 sistemi da otto diversi clienti.

 

Leonardo e General Atomics Aeronautical Systems, Inc (GA-ASI) hanno poi firmato un accordo che prevede investimenti congiunti per integrare il sistema di sorveglianza per la protezione di velivoli SAGE di Leonardo a bordo del sistema a pilotaggio remoto GA-ASI MQ-9B.

 

Infine, nel settore dello Spazio, è stato annunciato a Farnborough che è online SEonSE (Smart Eyes on the SEas), la piattaforma geospaziale di Leonardo per la sicurezza marittima realizzata da e-GEOS (Telespazio 80% - ASI 20%). Grazie all’utilizzo del cloud computing e di avanzati modelli di big data analysis, SEonSE consente di accedere in tempo reale, anche da tablet o smartphone, a informazioni personalizzate su ciò che avviene in mare. 

 

CERIMONIE, EVENTI E DELEGAZIONI

Numerosissime sono state le delegazioni istituzionali e internazionali che hanno visitato l’area espositiva di Leonardo. Al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta sono stati presentati i prodotti e le tecnologie di punta di Leonardo.

 

Il Ministro ha introdotto la cerimonia durante la quale è stata annunciata la collaborazione tra Leonardo e l’Aeronautica Militare italiana per la creazione della “International Flight Training School”, cui hanno preso parte il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Gen. Enzo Vecciarelli, e l’AD di Leonardo, Alessandro Profumo. Presente a Farnborough anche il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Gen. Claudio Graziano, che ha visitato l’area espositiva di Leonardo accompagnato dall’AD Profumo.

 

Sul fronte internazionale, Leonardo ha avuto il piacere di ospitare delegazioni provenienti da moltissimi paesi tra cui, per citarne alcuni, Malesia, Oman, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Canada, U.S.A., Regno Unito, Norvegia, Germania, Austria, Turchia, Brasile, Cile, Giappone, Tailandia, Corea del Sud e Sud Africa.

 

Visita del Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano

 

Tra le cerimonie che si sono svolte nell’area espositiva di Leonardo sono da menzionare quelle della firma con la società Magpas Air Ambulance per un elicottero AW169 e con la società irlandese QME Mining Equipment Ltd per un AW109 GrandNew.

 

Si è tenuta, inoltre, una cerimonia per il raggiungimento delle 10.000 ore di volo di un AW139 dell’azienda Sky Shuttle Helicopters Limited di Hong Kong e un’altra per celebrare gli operatori dell’AW169 EMS (Emergency Medical Services) delle charity del Regno Unito, impegnati ogni giorno nel soccorso sanitario.

 

Gli operatori dell’AW169 EMS (Emergency Medical Services) delle charity del Regno Unito

 

Durante il salone si sono svolti anche degli eventi dedicati alla comunità finanziaria e ai giornalisti per presentare prodotti e tecnologie e opportunità di business a lungo termine.

 

Grande attenzione è stata, inoltre, dedicata alle future generazioni di ingegneri, scienziati e tecnici. Sono stati, infatti, gli studenti del Regno Unito (di età compresa tra gli 11 e i 21 anni di età) i protagonisti del quinto giorno al salone di Farnborough, grazie al Futures Day, un’iniziativa organizzata dall'Institution of Engineering and Technology (IET), la Royal Aeronautical Society, l'Engineering Development Trust (EDT) e dall’associazione Inspiring Futures.

 

In qualità di sponsor del Futures Day e di partner ufficiale della RAF100, una campagna nazionale per celebrare 100 anni di servizio della Royal Air Force, Leonardo ha accolto numerosi studenti nella propria area espositiva, che hanno potuto così ammirare e conoscere da vicino le tecnologie e i prodotti dell’Azienda in mostra al salone. Al Farnborough Air Show Futures Day, gli STEM (Science, Technologies, Engineering, Mathematics) Ambassadors di Leonardo sono scesi in campo per far scoprire agli studenti presenti le possibilità di carriera che si aprono a chi studia e si specializza nelle discipline ingegneristiche e aerospaziali e, in generale, per avvicinarli alle discipline STEM, fondamentali per garantirsi le giuste competenze e capacità tecniche nel futuro.

 

LE NOVITA’ DI QUESTA EDIZIONE

I nuovi prodotti presentati da Leonardo nel corso di questa edizione del salone di Farnborough sono: il radar a scansione elettronica per velivoli fighter Grifo-E, il sistema di ultima generazione per l’intelligence delle comunicazioni Spider e il sensore acustico di nuova generazione per la lotta antisommergibile  basato sul nuovo processore ULISSES (Ultra-Light SonicS Enhanced System).

 

Il Grifo-E, radar a scansione elettronica per velivoli fighter

 

Il Grifo-E rappresenta l’evoluzione del Grifo a scansione meccanica, un radar di controllo del tiro venduto in 450 esemplari a sei diverse Forze Aeree nel mondo e adottato su sette tipologie di velivoli. Grazie alla comprovata tecnologia radar a scansione elettronica di Leonardo, abbinata a capacità avanzate basate su un array a multi-apertura e un ricevitore multi-canale, il Grifo-E offre prestazioni di controllo del tiro avanzate in un sistema competitivo, leggero e a basso consumo. Il sensore verrà qualificato nel 2019 e sarà pronto per le prime consegne nel 2020.

 

Spider, che trae il suo nome dalle otto antenne a radio frequenza contenute nel sistema, è un nuovo prodotto COMINT (COMmunications INTelligence) per l’intelligence elettronica delle comunicazioni. Spider è in grado di intercettare e analizzare le comunicazioni provenienti da fonti ostili in tempo reale, consentendo di monitorare la posizione delle forze nemiche grazie ad una avanzata tecnologia di geolocalizzazione integrata nel sistema. Nel 2018 sono stati effettuati i test di funzionamento e le prime forniture saranno disponibili a partire dal 2019.

 

Il sensore acustico di nuova generazione per la lotta antisommergibile ULISSES (Ultra-Light SonicS Enhanced System)

 

Al salone di Farnborough Leonardo ha, inoltre, annunciato che offrirà, insieme a L3 Technologies (L3) e Ultra Electronics Command & Sonar Systems (Ultra), un sensore acustico antisommergibile, basato sul suo nuovo processore leggero ULISSES (Ultra-Light SonicS Enhanced System). In particolare, Leonardo proporrà un sistema integrato che comprende ULISSES e il sonar ad immersione di L3 o le sonoboe di Ultra, oppure una combinazione che include entrambi i prodotti. Il sistema sarà testato per la prima volta alla fine del 2018 e sarà disponibile nel 2020 per le prime consegne.

 

0