Clean Sky

Clean Sky

Leonardo è tra i fondatori di Clean Sky JTI (Iniziativa di Tecnologia Congiunta), un ambizioso programma europeo di ricerca aeronautica avviato nel 2008 per lo sviluppo di tecnologie all'avanguardia capaci di portare a una significativa riduzione dell'impatto acustico e ambientale di aerei ed elicotteri e del trasporto aereo in generale. L'obiettivo è pertanto lo sviluppo di aeromobili caratterizzati da minori emissioni sia di rumore che di inquinanti (CO2 e NOx) e da maggiore efficienza nell'uso del carburante.


Il progetto nasce nell'ambito di una partnership pubblico-privata tra la Commissione Europea e l'industria, finalizzata alla realizzazione di dimostratori tecnologici per tutti i segmenti del trasporto aereo civile.


Leonardo è partner del programma Clean Sky fin dagli esordi e ne sta attualmente implementando la fase dimostrativa, con collaudo in volo e a terra di tecnologie chiave per la realizzazione di elicotteri e aeromobili regionali più efficienti ed ecologici.


Leonardo è inoltre partner di Clean Sky 2, il programma che costituisce l'evoluzione di Clean Sky e il cui Regolamento è stato approvato il 26 giugno 2014. Clean Sky 2 si pone l'obiettivo di tradurre i singoli progetti di ricerca e innovazione di Clean Sky in piattaforme e prodotti  che possano essere a breve immessi sul mercato.
Clean Sky 2 sarà il principale catalizzatore per il pieno conseguimento degli ambiziosi obiettivi ambientali indicati per il 2020 dal Consiglio consultivo per la ricerca aeronautica in Europa (ACARE, Advisory Council for Aeronautics Research in Europe), obiettivi cui l'iniziativa Clean Sky sta già contribuendo in modo significativo.


Il Consiglio dell'Unione Europea con il lancio di Clean Sky 2 ha aperto la strada agli aeromobili di nuova generazione che, con il loro carattere assolutamente innovativo, consentiranno di fronteggiare e vincere le sfide della mobilità, della tutela ambientale e della competitività.

 

Leonardo è leader nello sviluppo di NextGenCTR (Next generation Civil Tiltrotor, convertiplani di nuova generazione per uso civile), e della Regional Innovative Aircraft Development Platform (REG IADP, Piattaforma di sviluppo per un velivolo regionale innovativo), che prevede la creazione e la messa a punto di tecnologie innovative per fusoliere, ali, sistemi di bordo, cabine passeggeri e gondole motore per velivoli regionali.

0