Premio Innovazione Leonardo 2017

Premio Innovazione 2017

La cerimonia di premiazione

La prestigiosa cornice del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano ha ospitato la tredicesima edizione del Premio Innovazione che si è aperta con l’inaugurazione ufficiale dell’i.lab Matematica creato in partnership con Leonardo, a sostegno del dibattito sulla promozione delle attività STEM.

 
A seguire, si è svolta anche una tavola rotonda su “I numeri dell’innovazione”, moderata da Nicola Saldutti, giornalista del Corriere della Sera, che ha visto confrontarsi personalità di spicco del mondo accademico, della ricerca e dell’impresa, come il Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, il matematico Alfio Quarteroni, il Direttore Generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Fiorenzo Galli e il Chief Technology Officer di Leonardo Luciano Marcocci
 
Una giornata particolare, quella del 20 novembre, interamente dedicata all’innovazione, che ha visto protagonisti i vincitori  del Premio Innovazione Leonardo per i giovani e i vincitori interni del Premio Innovazione, premiati dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, dall’Amministratore Delegato Alessandro Profumo e dal Presidente Gianni De Gennaro
 
 
 
 

I Vincitori 2017

Premio Innovazione Leonardo per i giovani 
  • Primo Premio Studenti/Neolaureati: Gionathan Desogus (UniCagliari) - Applicazione della tecnologia micro-SORS (evoluzione spettroscopia Raman) ai beni culturali. 
  • Secondo Premio Studenti/Neolaureati: Claudio Stigliano (UniRoma-La Sapienza) - EXALIBE (Basi di     un display capace di interagire con uno smartphone grazie alla pittura termocromica). 
  • Terzo Premio Studenti/Neolaureati: Gabriele Riccardi (UniRoma-La Sapienza) - Sensore quantistico per la misura della velocità di rotazione tramite shift di fase da effetto doppler rotazionale.
  • Primo Premio Dottorandi: Giulia Savoja (Università Mediterranea di Reggio Calabria) - Sperimentazione di lamine in materiale composito rinforzato con fibre vegetali per il settore costruttivo. 
  • Secondo Premio Dottorandi: Iolanda Borzì, Antonino Galletta (UniMessina) - Metodologia predittiva innovativa del Fire Weather Index (FWI) per la protezione del territorio da incendi boschivi tramite algoritmo di elaborazione integrata di dati da satellite e rilevamenti-drone site-specific in tempo reale. 
  • Terzo Premio Dottorandi: Fabio Bazzucchi (PoliTo) – mAPPage,  monitoring APP for building heritage risk assessment. 
 
Premio Innovazione Leonardo per i dipendenti 
  • Categoria innovazione  Incrementale: Giacomo Bacchiega (Divisione Elicotteri) - Unloader relief thermal valve, two stage protection (URTV).
  • Categoria innovazione Radicale: Luigi Pisu in team con Massimo Avalle e Gianni Iagulli (Divisione Velivoli) – Velograf.
  • Categoria IdeaMassimo Bertacca in team con Marco Signorini (Divisione Sistemi di Difesa) - PattErn Recognition SystEm for Underwater targetS (PERSEUS). 
  • Miglior Brevetto: Tony Kinghorn in team con Robert Longmuir Sinclair (Divisione Sistemi Avionici e Spaziali)  - Radar Surveillance Systems.

 

 

Il Premio Innovazione

Il Premio Innovazione Leonardo nasce come fucina interna di innovazione per valorizzare l’energia creativa delle nostre persone, la capacità di fare leva sulle proprie competenze, la voglia di spingersi oltre promuovendo l’avanzamento tecnologico continuo.  Sono oltre 25.000 i dipendenti che negli anni hanno contribuito a dare valore a questo Premio, presentando più di 9.000 progetti innovativi e proposte di brevetto. Per il terzo anno i premi per i dipendenti sono divisi in categorie: innovazione incrementale, per i  progetti che hanno l’obiettivo di portare un miglioramento a prodotti già esistenti; innovazione radicale, per le proposte mirate a generare nuovi prodotti o a creare nuove opportunità in nuovi mercati per prodotti già esistenti e, infine, la categoria idea, relativa a progetti che non hanno una ricaduta immediata sul business, ma possono garantire vantaggio competitivo nel futuro. A questi premi si aggiunge quello per il miglior brevetto.


Dal 2015 Leonardo ha aperto il premio anche agli studenti universitari, neolaureati  e dottorandi delle facoltà STEM (Science, Technologies, Engineering, Mathematics) di tutti gli atenei italiani, chiamati a confrontarsi con le sfide tecnologiche del futuro e, in particolare, su tre ambiti di ricerca individuati all’interno del business aziendale: l’image intelligence, le tecnologie quantistiche per i sensori e le tecnologie e soluzioni innovative per la tutela dei beni culturali. In palio, non solo riconoscimenti economici, ma la possibilità di fare un tirocinio all’interno del Gruppo, per conoscere da vicino il cuore tecnologico di Leonardo e incontrare le persone che ogni giorno contribuiscono all’evoluzione continua dei nostri prodotti. Maggiori informazioni sul sito dedicato, www.premioinnovazioneleonardo.com

 

Leggi la brochure sull'innovazione

 

 Premio Innovazione 2017

 

0