Network dell'Innovazione

Network dell'Innovazione

Le collaborazioni tecnologiche con le principali università, istituti ed enti di ricerca in Italia e nel mondo, sono uno strumento fondamentale della strategia di open innovation di Leonardo che porta allo sviluppo di tecnologie, competenze, prodotti e servizi e alla valorizzazione della ricerca di base. 


La gestione e la valorizzazione delle persone che si dedicano all’innovazione all’interno di Leonardo e il relativo network interno di competenze, laboratori ed esperti, distribuiti nei siti industriali e coordinati centralmente, è uno dei motori indispensabili per lo sviluppo e l’avanzamento delle competenze tecnologiche di Gruppo e una risorsa chiave per il vantaggio competitivo.


L’innovazione per Leonardo si fonda, infatti, sulle opportunità che possono nascere non soltanto dalle singole risorse, ma anche e soprattutto dalle interazioni e dalle contaminazioni tra i diversi attori sia interni al perimetro aziendale sia esterni, quali Università, Centri di ricerca, PMI e start up e clienti.


L’eccellenza tecnologica al centro di una rete di collaborazioni

Le relazioni consolidate nel corso degli anni con il mondo accademico e della ricerca costituiscono un inestimabile valore per il Gruppo,  sono garanzia continua di elevata qualità scientifica e consentono a Leonardo di essere una fucina “aperta” di innovazione, capace di valorizzare e integrare l’apporto conoscitivo e le esperienze di ciascuno dei propri partner. Uno dei principali fattori del successo tecnologico di Leonardo è infatti la capacità di creare un rapporto di fiducia, duraturo e stabile, che permetta di massimizzare l’effetto delle relazioni in termini di crescita e risultati. Mirate a sviluppare e migliorare il nostro portafoglio tecnologico e di prodotto, le collaborazioni di Leonardo prendono forma  attraverso programmi di ricerca congiunti e, contemporaneamente, grazie a percorsi di formazione, tirocini, dottorati e tesi.


Partnership e ricerca: due fattori chiave

Attraverso contratti di ricerca o partecipando a progetti in co-finanziamento, Leonardo costruisce relazioni strutturate di lungo periodo con i principali attori del mondo accademico e della ricerca, su tematiche chiave per il Gruppo, a copertura di tutti i principali filoni di sviluppo tecnologico. Rientrano tra i partner accademici italiani, il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), il CIRA (Centro Italiano Ricerche Spaziali), il Politecnico di Milano, il Politecnico di  Torino, l’Università La Sapienza di Roma e l’Università Federico II di Napoli, il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica) e il CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni). Anche all’estero il Gruppo collabora con università di eccellenza, riconosciute internazionalmente, come l’University of Glasgow, la Nanyang Technological University di Singapore, l’University of Edinburgh e la Heriot-Watt University.


I tirocini formativi, un dialogo aperto con le università

Per rafforzare i rapporti con il mondo universitario e creare un ponte formativo verso il mondo del lavoro, Leonardo ha inoltre attivato tirocini con i principali atenei italiani su un’ampia gamma di competenze in linea con la strategia formativa e tecnologica del Gruppo. In particolare, con l’Università La Sapienza, l’Università Tor Vergata, la LUISS Business School, la Link Campus University a Roma, l’Università Federico II di Napoli, il Politecnico di Torino, il Politecnico di Milano e l’Università di Pisa, oltre ai tirocini che vengono attivati dalle Divisioni di Leonardo su una selezione di temi specifici di interesse.

 

0