Autonomia dei Sistemi

Autonomia dei Sistemi

Leonardo sviluppa tecnologie per l’evoluzione dei propri sistemi orientate alla minimizzazione dell’intervento umano nella loro operatività, lungo una roadmap che parte da soluzioni puramente automatiche, ovvero in grado di reagire a stimoli prefissati in modo prefissato e quindi prevedibile, sino ad arrivare a sistemi autonomi che adattano le proprie azioni alle mutevoli caratteristiche dell’ambiente operativo, anche attraverso un processo di apprendimento continuo (machine learning), riducendo progressivamente la necessità dell’intervento diretto dell’uomo.

 

Lungo questa linea evolutiva Leonardo sta sviluppando sistemi e piattaforme nei vari ambiti, da quello subacqueo a quello spaziale (dai satelliti alla robotica per missioni extraplanetarie), da quello terrestre a quello aereo (mini e tactical UAV, MALE, UCAV e RUAV).

 

Il futuro prevede un universo di macchine la cui autonomia è condizionata da sensori sempre più sofisticati atti a garantire una consapevolezza (awareness) dell’ambiente circostante sempre più accurata e allo stesso tempo piattaforme di calcolo sempre più potenti per rispondere alle esigenze elaborative crescenti a supporto dei processi cognitivi e decisionali e soluzioni per la connessione sicura e a larga banda, in grado di garantire la continuità nel trasferimento di dati da e verso la piattaforma in forma sicura attraverso soluzioni di Cyber Security. Un patrimonio tecnologico in cui Leonardo investe per assicurare la competitività dei propri sistemi in un mondo in cui l’uomo verrà chiamato a svolgere sempre più funzioni di coordinamento e supervisione, senza essere impegnato direttamente e continuamente nella situazione operativa.
 

0