Selex ES presenta a CPEXPO il suo approccio alla protezione del territorio e dei cittadini in un mondo interconnesso

Selex ES presenta a CPEXPO il suo approccio alla protezione del territorio e dei cittadini in un mondo interconnesso

Selex ES, una societa’ Finmeccanica, partecipa come sponsor ed espositore a CPEXPO – Community Protection, 29-31 ottobre presso la Fiera Internazionale di Genova (Hall B stand n. 31). Si tratta del primo evento a livello globale dedicato al tema della Community Protection: dalle infrastrutture critiche (CNI), alla cyber security, alle smart cities.

 

“Multi-layered, integrated CNI protection in an interconnected world” e’ il titolo del workshop che si terra’ il  primo giorno dalle 14.00 alle 16.00 sala E, moderato da Lorenzo Fiori, Senior Vice President Strategy di Finmeccanica e a cui interverra’, tra gli altri, Paolo Piccini, Managing Director della divisione Security & Smart Systems di Selex ES. Saranno trattati le soluzioni integrate e la visione proposti dall’azienda per la difesa del territorio e delle infrastrutture critiche.

 

Porti, aeroporti, nodi logistici, infrastrutture di comunicazione e di cyber security sono i pilastri su cui poggiano l’economia, la salute, la crescita e la sicurezza di un paese. Case studies ed esempi riguardo la difesa di questi asset illustreranno l’approccio di Selex ES in questo contesto e i benefici per le organizzazioni nel disporre di un’accresciuta consapevolezza dello scenario attraverso sensori e applicazioni interconnessi grazie ad un robusto sistema di telecomunicazioni.

 

Nell’area espositiva sarà presente l’IMSS (Integrated Mobile Security System), la centrale operativa mobile di Selex ES per la protezione delle infrastrutture critiche, equipaggiata con un ventaglio di tecnologie per le comunicazioni di emergenza. Impiegato in scenari che vanno dal Law enforcement alla Homeland security e alla protezione di grandi eventi, il mezzo consente di effettuare a bordo analisi in tempo reale per un efficace coordinamento e supporto alle operazioni.

 

Un video sara’ dedicato ad Expo 2015, di cui Selex ES e' “Safe City & Main Operation Centre Official Global Partner”. Proprio questa manifestazione e’ l’esempio della capacita’ di integrare diverse tecnologie in un’unica piattaforma che consentira’ di monitorare l’evento, raccogliere e integrare dati dai sistemi di sicurezza dispiegati sul territorio e fornire una visione di insieme agli operatori. La piattaforma sara’, inoltre, interconessa con i sistemi delle forze dell’ordine.

 

A CPEXPO sara’, inoltre, disponibile una presentazione interattiva touch-screen dedicata all’offerta integrata e completa per l’aeroporto che comprende l’Air Traffic Management, il Baggage Handling, la gestione intelligente delle comunicazioni di terra, della mobilita’, della sicurezza, dell’energia, della logistica e dell’ICT. Selex ES, infatti, fornisce sistemi per il controllo del traffico aereo a piu’ di 150 paesi e allo stesso tempo supporta operatori aeroportuali e passeggeri con soluzioni che puntano all’efficienza e alla sostenibilita’.

 

Il 29 e il 30 ottobre Selex ES prendera’ parte ad alcuni seminari organizzati dall’Università di Genova. Gli argomenti trattati sono: sicurezza nel settore trasporti, sicurezza marittima e portuale, protezione dalla minaccia cyber nella transizione dalla comunita’ tradizionale a quella smart e ruolo delle telecomunicazioni in casi di emergenza.

 

Genova e l’approccio di Selex ES alla sicurezza delle comunita’

Alcuni dei progetti chiave per la protezione dei cittadini e l’informatizzazione dei servizi sono stati realizzati proprio a Genova, citta’ dove Selex ES impiega circa 2000 persone. La società di Finmeccanica ha realizzato, infatti: l’intero progetto di gestione della sicurezza del Porto (controllo dei varchi, sicurezza perimetrale, infrastrutture di rete per le comunicazioni sicure, anagrafica portuale); il sistema di videosorveglianza cittadina per la Questura; e il sistema di infomobilità dei trasporti genovesi (gestione del trasporto pubblico locale,  informativa alle fermate, centralizzazione semaforica, controllo accessi nelle zone a traffico limitato).

 

Selex ES fa parte dell’Associazione “Genova Smart City” e da anni collabora con il Comune per una città più “intelligente” ed ecosostenibile. Le principali aree di intervento riguardano la sicurezza (ad esempio uno studio per incrementare la sicurezza pubblica all’interno dell’area della Maddalena nel centro storico, attraverso un sistema cooperativo di sicurezza urbana partecipata ed un altro progetto per il monitoraggio del rischio idrogeologico attraverso una rete di sensori wireless) e il risparmio energetico (analisi dei consumi di alcuni immobili del Comune, tra cui la stessa sede a Palazzo Tursi).

 

Genova 28/10/2013 11:00