Selex ES si aggiudica un contratto da 188 milioni di dollari australiani per l'aggiornamento dei sistemi di comunicazione delle fregate della classe ANZAC

Selex ES si aggiudica un contratto da 188 milioni di dollari australiani per l'aggiornamento dei sistemi di comunicazione delle fregate della classe ANZAC

Selex ES, società di Finmeccanica, si e’ aggiudicata un contratto da 188 milioni di dollari australiani dal Defence Materiel Organisation (DMO), per conto del Governo del Commonwealth dell'Australia. L’Azienda fornirà equipaggiamenti e supporto per la modernizzazione dei sistemi di comunicazione delle otto fregate della classe ANZAC della Marina australiana (Royal Australian Navy - RAN), nell'ambito della Fase 4 del programma SEA 1442. L’entrata in servizio della prima nave aggiornata e’ prevista nel 2018. 

 

Il contratto prevede la fornitura da parte di Selex ES, con il supporto di altre società del gruppo Finmeccanica e di varie aziende australiane e internazionali, di una suite integrata di sistemi avanzati di comunicazione destinata alle fregate della classe ANZAC. La soluzione comprende il potenziamento delle comunicazioni RF esterne e degli apparati per le comunicazioni tattiche interne, la fornitura di un sistema “line-of-sight” ad alta velocità e l'introduzione di un innovativo sistema di gestione delle comunicazioni. 

 

I servizi di supporto per questa nuova capability verranno forniti, nell’ambito di un contratto a parte della durata di cinque anni, per un valore stimato di circa 18 milioni di dollari australiani, da Selex ES Australia Pty, società di diritto australiano con sede a Melbourne. Quest’ultima è stata creata per svolgere un ruolo di primo piano nella fornitura e nel supporto del programma e sarà il punto di riferimento per il trasferimento di competenze e know-how all'industria australiana. Selex ES Australia diverrà, inoltre, l'hub di riferimento per l’ingegneria e il supporto dell’area Asia Pacifico, gestendo le nuove attività generate dai piani di crescita di Selex ES nella regione. 

 

Fabrizio Giulianini, Amministratore Delegato di Selex ES ha commentato: “L'investimento in Australia è fondamentale per la soluzione proposta da Selex ES. Stiamo trasferendo le nostre competenze all'industria locale e stiamo sviluppando una struttura regionale di ingegneria e supporto attraverso Selex ES Australia, creando nel Paese una capacita’ autonoma nell'integrazione dei sistemi di comunicazione navale. In futuro, prevediamo di subappaltare maggiormente lavoro ad alto valore aggiunto all'industria australiana, man mano che progrediranno i nostri programmi di trasferimento di tecnologie. La flotta ANZAC farà un salto di qualita’ nelle capacita’ di comunicazione, grazie a sistemi basati su quanto provato con successo con la marina dei paesi alleati". 

 

In base alla Fase 4 del progetto SEA 1442, il programma “Australian Industry Capability” completera’ l’importante lavoro intrapreso da Finmeccanica per identificare le potenziali opportunità per le piccole e medie imprese australiane, in accordo con i principi espressi dall’“Australian Government Global Supply Chain”. 

 

L'aggiornamento delle capacita’ operative delle fregate della classe ANZAC getterà le fondamenta per costruire un'architettura marittima che sarà fondamentale per le future comunicazioni tattiche della RAN. Contribuirà anche a digitalizzare e “mettere in rete” le Forze Armate australiane nell’ambiente marino in base al concetto del network-centric warfare. 

 

 

Rome 06/12/2013 14:00