Operazioni con Parti Correlate

In  conformità a quanto previsto dalla vigente disciplina Consob (Regolamento n. 17221/2010) il Consiglio di Amministrazione della Società in data 26 novembre 2010 ha approvato la specifica Procedura per le Operazioni con Parti Correlate, previo unanime parere favorevole del “Comitato per le Procedure” appositamente costituito e composto da Amministratori Indipendenti.

 

Il Consiglio ha inoltre attribuito al Comitato Controllo e Rischi (già Comitato per il Controllo Interno) il compito di operare anche in qualità di Comitato per le Operazioni con Parti Correlate.

 

La  Procedura ha lo scopo di definire, sulla base dei principi indicati dalla Consob, regole volte ad assicurare la trasparenza e la correttezza sostanziale e procedurale delle Operazioni con Parti Correlate poste in essere dalla Società, direttamente o per il tramite di società controllate.

 

A tal fine, la Procedura determina - tra l’altro - i criteri e le modalità per l’identificazione delle parti correlate alla Società, nonché i criteri quantitativi per l’individuazione delle operazioni di maggiore o di minore ”rilevanza” ovvero “di importo esiguo”; definisce le modalità di istruzione e approvazione delle operazioni; stabilisce le modalità di adempimento degli obblighi informativi connessi alla disciplina. La Procedura identifica inoltre le tipologie di operazioni che beneficiano dell’esenzione, prevista dal Regolamento Consob, dall’applicazione delle disposizioni procedurali, fermo quanto disposto sul piano regolamentare in tema di obblighi informativi.

 

  Procedura per le Operazioni con Parti Correlate

 

0