Trasparenza e Integrità

Creare fiducia e accrescere la reputazione attraverso la gestione trasparente delle attività aziendali e comportamenti delle persone improntati alla correttezza e all’integrità.

 

Leonardo è fermamente convinta che l’agire in modo responsabile e la pratica della legalità non siano solo elementi essenziali per preservare il valore economico e gli interessi legittimi degli stakeholder ma, in senso più ampio, rappresentino un’esigenza fondamentale della vita sociale, che influisce sul pieno sviluppo delle persona umana in tutti i contesti, nella sfera privata come sul lavoro.

 

Nel perseguimento della propria missione Leonardo ha adottato quindi la Carta dei Valori e il Codice Etico, e più recentemente il Codice Anticorruzione, documenti cardine del proprio sistema normativo interno che esplicitano i principi e valori etici e gli indirizzi comportamentali da seguire nella conduzione delle attività di business, richiedendone il rispetto ai propri Amministratori, ai dipendenti e a tutti coloro che operano nell'interesse dell'Azienda.

 

In questo senso l’approccio di Leonardo è mirato a rafforzare i presidi di compliance e prevenzione dei rischi, integrando le regole con la sensibilizzazione ed educazione delle persone, con l’obiettivo ultimo di fare della consapevolezza e della responsabilità tratti distintivi e radicati della propria cultura d’impresa.

 

 

L'Anticorruzione in Leonardo

 

Nel corso del 2015 il Consiglio di Amministrazione di Leonardo ha provveduto a rafforzare i presidi anticorruzione, dando piena attuazione alle raccomandazioni emesse a conclusione dei lavori del Comitato Flick, l’organismo esterno formato da esperti di riconosciuta indipendenza, autorevolezza e competenza (Il Comitato era composto da Giovanni Maria Flick (Presidente), Alberto Alessandri, Vittorio Mincato, Giorgio Sacerdoti e Angelo Tantazzi).

 

Il Consiglio di Amministrazione ha quindi deliberato l’approvazione e la pubblicazione del Codice Anticorruzione del Gruppo Leonardo, il testo unico e strutturato che raggruppa e uniforma i principi e le regole poste a salvaguardia dell’integrità e della trasparenza nella conduzione delle attività nelle aree di business maggiormente esposte a rischi di pratiche illecite.

 

Il Codice Anticorruzione si applica ai componenti degli organi societari, a tutti i dipendenti, ai collaboratori e a tutti coloro che intrattengono rapporti contrattuali a qualsiasi titolo con Leonardo e le Società del Gruppo.  

 

E’ stato inoltre costituito l’Organo di coordinamento e consultazione per la prevenzione della corruzione, composto dai Presidenti del Consiglio di Amministrazione, del Comitato Controllo e Rischi, del Collegio Sindacale e dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/01 di Leonardo, con il compito, tra l’altro, di riesaminare periodicamente il Codice raccomandando al Consiglio di Amministrazione di Leonardo eventuali aggiornamenti o modifiche.

 

Nel 2015 il Consiglio di Amministrazione ha altresì emanato le nuove Linee di indirizzo sulla Gestione delle segnalazioni  (c.d. whistleblowing) che rafforzano e rendono più trasparente il processo di gestione delle segnalazioni.

 

Le 7 Raccomandazioni:

  • Adozione di un Codice per l'integrità e anticorruzione di Gruppo
  • Costituzione di un Comitato per l'integrità e anticorruzione
  • Strutturazione delle attività di Audit e dei flussi informativi
  • Valorizzazione e gestione delle segnalazioni anche anonime
  • Adeguatezza del sistema formativo sui rischi aziendali
  • Impegno pubblilco anticorruzione e sostegno alle iniziative in materia
  • Rafforzamento del sistema di Compliance, con particolare riferimento alla "Trade Compliance" e all' "Anticorruzione"

 

0