Stakeholder e Materialità

La strategia industriale di Leonardo e le ricadute economiche, sociali ed ambientali generate dalle attività di business nei diversi contesti influenzano le aspettative degli stakeholder e la percezione esterna e interna dell’Azienda. In ottica di reciprocità, gli stakeholder possono influenzarne la reputazione e, direttamente e indirettamente, la disponibilità delle risorse finanziarie, industriali, tecniche e umane cui l’Azienda ha accesso. 

 

Gli stakeholder sono quindi un punto di riferimento fondamentale nella definizione di ciò che è materiale per Leonardo ed è dai loro interessi e aspettative legittimi, ricompresi e messi a sistema attraverso l’analisi di materialità, che sono stati individuati i temi trattati nel Bilancio di Sostenibilità e Innovazione 2015.

 

I risultati emersi dall’analisi riflettono in primo luogo le aspettative degli stakeholder e l’impegno di Leonardo per la conduzione responsabile e trasparente delle attività di business, con una attenzione particolare alla prevenzione della corruzione, e per lo sviluppo di una strategia che permetta di raggiungere una sostenibilità di lungo periodo delle attività.

 

A queste priorità si aggiungono temi di sostenibilità legati all’evoluzione del contesto e degli scenari globali, quali lo sviluppo di prodotti e soluzioni più performanti lungo tutto il ciclo di vita, efficienti e sicuri, il multiple-use, il contrasto alle minacce informatiche, ulteriori elementi critici per il settore su cui Leonardo intende fare leva per rafforzare il proprio posizionamento competitivo.

 

 

Principali azioni e risultati ottenuti nel 2015:

 

Business Responsabile

  • Leonardo non produce né commercializza armi leggere (fucili, pistole e simili), o armi controverse (mine, mine anti-uomo, bombe a grappolo, armi batteriologiche, chimiche, nucleari). 
  • Richiesta di adesione alla Carta dei Valori del Gruppo e sottoscrizione del Codice Etico ai componenti degli organi societari, ai dipendenti, ai partner, ai fornitori, nonché a tutti coloro che operano nell’interesse di Leonardo
  • Adozione delle Linee guida per la gestione dei consulenti e dei promotori commerciali

Governance & Compliance

  • Nuovo Modello Organizzativo e Operativo (One Company)
  • Predisposizione e approvazione del nuovo Modello 231

Trasparenza

  • Predisposizione del Bilancio di Sostenibilità e Innovazione
  • Ammissione agli indici Dow Jones Sustainability World e Europe
  • Partecipazione al Carbon Disclosure Project
  • Engagement con SRI e agenzie di rating ESG
  • Miglioramento del rating di Transparency International a «B»
  • Adozione del nuovo Regolamento sulla gestione delle Attività Negoziali

Prevenzione della corruzione

  • Adozione e diffusione del Codice Anticorruzione
  • Costituzione dell’Organo di coordinamento e consultazione per la prevenzione della corruzione 
  • Rafforzamento del sistema di whistleblowing 
  • Avviamento delle attività di formazione in materia di anticorruzione
  • Adozione delle Linee guida per la gestione dei consulenti e dei promotori commerciali

Strategia di Business

  • Aggiornamento del Piano Industriale 
  • Focalizzazione su settore A,D&S e trasformazione da holding di gestione di diverse Società Operative giuridicamente separate a società unica con una struttura divisionale (One Company)

Valore Economico Generato

  • Crescita del titolo azionario del 67% nel 2015
  • Incremento di EBITA (+23%), RoS (+1,6 p.p.), risultato netto (x26), risultato netto ordinario (x17), FOCF (+372%)
  • Riduzione del rapporto Debito/Equity (da 1,03 a 0,76)
  • Stabilizzazione outlook sul credit rating

Risk Management

  • Centralizzazione delle attività di risk management e implementazione del Modello ERM (Enterprise Risk Management)
  • Costituzione di un unico framework aziendale per la gestione dei rischi di programma/commessa
  • Rafforzamento e diffusione della cultura dei rischi aziendali
  • TERRA - Tool for Evaluating Risks & Response Actions, nuovo strumento informatico unico per tutte le divisioni

 

Multiple Use

  • Maggiore versatilità e flessibilità di utilizzo del portafoglio prodotti in alcuni settori (es. Famiglia di Elicotteri, tecnologie di geoinformazione)

Cyber Security

  • Potenziamento Centri di rilevamento di minacce informatiche 
  • Iniziative di sensibilizzazione e formazione per la mitigazione del rischio cyber e information security

 

Innovazione

  • Rafforzamento e consolidamento delle attività di gestione dell’Intellectual Property 
  • Adozione di un nuovo modello di Innovazione e Governance tecnologica 
  • Apertura del Premio Innovazione alle Università e Centri di Ricerca esterni

 

Valorizzazione del capitale umano - Supply Chain Management

  • Revisione dei processi chiave di Gestione e Sviluppo
  • Progetto di valorizzazione delle risorse ad Alto Potenziale 
  • Premio Best Employer 2016 (sulle prestazioni 2015)

 

  • Adozione del nuovo Regolamento sulla gestione delle Attività Negoziali
  • Istituzione della Commissione Acquisti Centrale 
  • Revisione dei processi e delle regole di acquisto e fornitura

Salute e Sicurezza e Tutela del Lavoro

  • Rispetto delle normative che regolano i rapporti di lavoro in ciascun Paese e delle convenzioni internazionali dell’ILO in materia di libertà di associazione, lavoro minorile e forzato, discriminazione sul lavoro e diritti umani
  • Inclusione all’interno del processo di prequalifica dei fornitori di elementi di screening su aspetti legati alla salute e sicurezza dei lavoratori e alla tutela dei diritti umani
  • Incremento dei siti dotati di Sistemi di gestione Salute e Sicurezza (SGSS)
  • Riduzione degli indici infortunistici 
  • Nuovo contratto integrativo unico di 2° livello per i dipendenti italiani

 

Product Safety, Security and Quality

  • Certificazioni e omologazioni dei prodotti sulla base dei requisiti dei clienti e delle autorità competenti
  • Training e supporto al cliente

Relazione con gli Stakeholder

  • Si veda la tabella Principali strumenti e occasioni di dialogo con gli stakeholder 

Investimenti e Relazioni con la Comunità

  • Progetti di avvicinamento alle materie scientifiche (Science, Technology, Engineering and Math – STEM)
  • Programma Mense Responsabili
  • Sponsorizzazioni e progetti per la promozione di attività culturali

 

Product Stewardship and Lifecycle

 

  • Offerta integrata di prodotti, soluzioni e servizi
  • Sviluppo dell’approccio “Think as a Customer”
  • Rafforzamento di architetture di Product Life Cycle nello sviluppo del prodotto

Eco-efficienza

 

  • Partecipazione ai programmi internazionali Clean Sky, SESAR
  • Predisposizione di soluzioni innovative per la mitigazione degli impatti ambientali sui prodotti

Responsabilità ambientale

 

  • Adozione di nuove procedure di gestione degli audit ambientali e di controllo operativo degli aspetti e adempimenti ambientali 
  • Creazione del Periodical Environmental Risk Review (PERR)
  • Incremento dei siti dotati di Sistemi di Gestione Ambientale (SGA)
  • Lancio del progetto SPA 2.0
  • Environmental Workshop

0