Lettera agli Stakeholder

Lettera agli Stakeholder

Cari Stakeholder,

 

Il 2015 è stato un anno di svolta per l’Azienda, sia sotto il profilo strategico-organizzativo che sotto quello economico-finanziario, con il pieno conseguimento dei primi sfidanti obiettivi posti dal Piano Industriale. Primi tra tutti, l’accresciuta focalizzazione  nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, l’adozione del nuovo modello organizzativo e operativo con l’avvio della One Company e il raggiungimento di risultati in crescita e superiori alle aspettative.

 

Alla luce di questi cambiamenti, abbiamo voluto ridefinire anche la nostra identità proponendo agli azionisti il cambio della denominazione sociale della One Company in Leonardo, compiendo un altro significativo passo in avanti nel processo di trasformazione avviato.

 

Con Leonardo, un nome che rappresenta le radici della nostra storia e il senso del nostro futuro, presentiamo questa nuova edizione del “Bilancio di Sostenibilità e Innovazione”, anch’essa rinnovata nel nome ma soprattutto nel modo di raccontare e rendicontare il nostro approccio allo sviluppo sostenibile.

 

Con questa pubblicazione, vogliamo dare piena evidenza del cambiamento in atto nella One Company, rafforzare la nostra idea di sostenibilità e ridefinire il nostro modo di interpretare le prospettive nel lungo periodo, definendo la nostra cultura aziendale attraverso l’illustrazione di casi concreti di sostenibilità integrata nei prodotti, nelle tecnologie e, soprattutto, nei comportamenti.

 

Il nostro impegno è portare l’assoluta eccellenza nella gestione di tutte quelle leve che coniugano sviluppo responsabile e competitività, fornendo risposte efficaci ai bisogni di sicurezza dei clienti, di efficienza nell’utilizzo delle risorse e di contenimento degli impatti sull’ambiente. E per farlo è essenziale continuare a sviluppare il nostro network dell’innovazione, perché sia efficace nell’immaginare e interpretare il futuro, ed essere ancora più capaci di mettere a sistema le competenze, le tecnologie e le abilità delle nostre filiere industriali.

 

In questo percorso, la One Company è un driver fondamentale: l’unificazione di regole e processi rafforzerà l’efficacia e la trasparenza della nostra azione e la condivisione di risorse e tecnologie permetterà di concentrare gli sforzi e gli investimenti. Saremo in grado di essere più vicini ai clienti e di fare di più con meno risorse. 

I risultati delle azioni intraprese sono visibili nella conferma del titolo Leonardo-Finmeccanica all’interno dei più prestigiosi indici azionari di sostenibilità e nella promozione da parte di Transparency International all’interno del Defence Companies Anti-corruption Index, da fascia C a B. Tale riconoscimento, oltre che a premiare il nostro impegno per una gestione basata su comportamenti responsabili, contribuisce a dare una spinta positiva a tutto il sistema Paese nell’ambito delle iniziative volte a prevenire e contrastare la corruzione, confermando il nostro ruolo di asset strategico per l’Italia.

 

Quest’anno, grazie alle nostre persone, siamo stati in prima linea su vari fronti.

 

Ad EXPO 2015 abbiamo mostrato a tutto il mondo non solo le più avanzate tecnologie di osservazione della Terra per il supporto al settore agricolo e forestale e per il monitoraggio dell’ambiente, della pesca e del traffico marittimo, ma anche le nostre capacità di gestione e protezione delle infrastrutture critiche e le nostre competenze nei sistemi robotici e nei droni per la sorveglianza.

 

Con la partecipazione ai programmi europei di ricerca in ambito aeronautico e spaziale, abbiamo confermato il nostro impegno per lo sviluppo della mobilità del futuro, con minori consumi ed emissioni, in linea con gli obiettivi definiti nella COP21 sul cambiamento climatico.

 

Abbiamo fornito ai clienti molteplici servizi di cybersecurity, tra cui uno dei più importanti programmi mai realizzati al di fuori degli Stati Uniti, garantendo la gestione e la sicurezza di dati sensibili anche attraverso uno dei centri di eccellenza più avanzati a livello internazionale.

 

Con l’apertura del Premio Innovazione di Leonardo-Finmeccanica a studenti, neolaureati e dottorandi abbiamo voluto rafforzare il legame tra accademia e industria ed avvicinare i giovani alla ricerca tecnologica.

 

Abbiamo ridefinito obiettivi e priorità e disegnato nuovi percorsi di sviluppo per presentarci al mondo come una realtà industriale integrata, tecnologicamente all’avanguardia e focalizzata sulle competenze richieste dalle dinamiche globali.

 

Ci stiamo impegnando e siamo convinti che questo, insieme al rispetto dei principi di trasparenza ed integrità e delle regole di buona conduzione del business, crea valore per tutti gli stakeholder e garantisce all’Azienda una prospettiva di lungo termine.

 

Giovanni De Gennaro                                                       Mauro Moretti
Presidente                                                                          Amministratore Delegato e Direttore Generale              
                                                   

0