Osservare e capire la Terra

Lo spazio per Leonardo è il luogo in cui superare i limiti e dove sperimentare tecnologie sempre più avanzate, in cui esplorare e cercare risposte per migliorare il presente e il futuro di tutti.

 

Telespazio è uno dei principali operatori globali per la fornitura di servizi e applicazioni di informazione geospaziale. Attraverso Telespazio, e la sua controllata e-GEOS, Leonardo è attiva nel mercato dell’osservazione della terra e dell’elaborazione dei dati satellitari: dall’acquisizione e processamento di dati da satellite allo sviluppo e vendita di software e prodotti.

 

I servizi offerti si rivolgono a Istituzioni e aziende impegnate nello studio e controllo del territorio, nella sorveglianza marittima, nella protezione civile, nella prevenzione e gestione degli eventi naturali, nonché nella cartografia e nelle applicazioni per l’agricoltura.

 

Telespazio mette a disposizione il suo know how aziendale a vantaggio dei più importanti programmi internazionali di osservazione della terra, tra i quali il programma europeo COPERNICUS e COSMO-SkyMed, programma finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana, dal Ministero per la Difesa e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

 

Il sistema di osservazione COSMO-SkyMed è una costellazione costituita da quattro satelliti radar in grado di osservare la Terra in ogni condizione meteo, effettuando fino a 450 riprese al giorno della superficie terrestre, pari a 1.800 immagini radar ogni 24 ore.  e-GEOS, operatore leader a livello mondiale, commercializza i dati COSMO-SkyMed, offrendo un catalogo significativo di applicazioni integrate con servizi a valore aggiunto.

 

Nel campo della geoinformazione, Telespazio, inoltre, è in grado di fornire soluzioni GIS (Geographic Information System) e applicazioni per il controllo di flotte, per il monitoraggio di siti pericolosi e per servizi di e-tourism.

 

Le applicazioni dual use della geoinformazione

 

Molti dei servizi e applicazioni spaziali orientati all’ambito della security e della difesa sono intrinsecamente duali, poiché ad esempio consentono il monitoraggio dei fenomeni climatici e degli effetti che generano sulle infrastrutture, nonché la sorveglianza delle infrastrutture stesse e del territorio, e assicurano i collegamenti per la comunicazione a banda larga e lo sviluppo di servizi innovativi basati sui sistemi di posizionamento e navigazione.

 

La prospettiva di utilizzo duale dei sistemi rappresenta uno dei trend dominanti dell’evoluzione dei servizi e delle applicazioni spaziali, spinta dal confine sempre più incerto che si delinea tra i domini civile, della difesa e della sicurezza e che genera requisiti largamente comuni, anche in termini di infrastrutture di terra.

0