I programmi STEM

I programmi STEM

Nei prossimi anni voleranno nel mondo molte più persone di quanto accada adesso, soprattutto nelle economie emergenti. Sarà necessario progettare e costruire un numero elevato di nuovi aerei, più complessi e tecnologicamente avanzati, con livelli di efficienza operativa e compatibilità ambientale tali da riuscire a soddisfare la domanda del mercato e la crescita dei volumi di traffico in modo sostenibile

 

L’applicazione delle tecnologie necessarie per raggiungere questi obiettivi di performance richiedono competenze e professionalità nuove che il mercato del lavoro dei Paesi occidentali dovrà soddisfare. Uno degli esempi di “skill shortage” più significativi sono gli ingegneri con esperienza nei materiali compositi, fondamentali per alleggerire le aerostrutture e consumare meno carburante. Esperti del settore e opinion leader sono tuttavia concordi nel ritenere che il problema riguardi molti ambiti dell’ingegneria, anche quelli più tradizionali, e che solo in parte questo possa essere affrontato cercando di attirare risorse qualificate dalla Cina e dai Paesi asiatici, dove queste discipline sono più popolari.

 

Leonardo è ben consapevole della criticità di questi trend per la sostenibilità del business. Per questo è tra i player del settore Aerospazio, Difesa e Sicurezza che sostiene i programmi STEM (Science, Technology, Engineering and Maths) che il Governo britannico promuove fin dagli anni ’60 proprio con lo scopo di interessare e fare avvicinare gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado alle materie tecniche e scientifiche. Un approccio fondamentale per alimentare oggi la pipeline che possa formare gli ingegneri del futuro, nei contesti territoriali dove il Gruppo è presente, mantenendo in tal modo un presidio attivo su un fattore competitivo strategico.

 

Nel 2015 Leonardo ha realizzato nel Regno Unito più di 30 eventi in progetti STEM in collaborazione con alcune delle principali associazioni non profit o di categoria dedicate al mondo delle scienze e dell’ingegneria.

 

L’impegno del Gruppo è rappresentato principalmente dalle donazioni in-kind e dal tempo-lavoro di circa 500 dipendenti, stagisti e neolaureati dell’Azienda che hanno messo a disposizione della comunità il loro tempo e le loro capacità professionali, sia durante il normale orario di lavoro sia nei week end. 

0