Tram italiano per la Cina

Tram italiano per la Cina

Realizzato da AnsaldoBreda ed acquistato dalla municipalità di Zhuhai, nel regione del Guangdong, in Cina, nell’ambito della joint venture tra l’Azienda italiana e la cinese CNR Dalian, il primo tram Sirio è arrivato a destinazione già lo scorso mese di ottobre. La presentazione ufficiale è invece avvenuta a Zhuhai pochi giorni fa, alla presenza dei Vertici locali, che hanno ammirato le capacità tecnologiche e sostenibili del prodotto.

 

Il tram Sirio rappresenta uno dei sistemi di trasporto cittadino tra i più ecologici. L’inquinamento chimico e le emissioni pressoché nulle ne fanno un veicolo a basso impatto ambientale. Inoltre, la dotazione di supercapacitori permette a Sirio di percorrere piccoli tratti in autonomia. Tale tecnologia consente infatti all’energia generata dalla marcia di essere recuperata e accumulata a bordo tram. Oltre a ciò, l’equipaggiamento con il sistema Tramwave, sviluppato in collaborazione con Ansaldo STS, permette di evitare l’impiego di linee catenarie aeree per l’alimentazione.

 

Il nuovo tram risponderà pienamente alle esigenze di trasporto pubblico, leggero e urbano su rotaia della città cinese, offrendo alte prestazioni e preservando al tempo stesso l'ambiente e l'impatto visivo. Inoltre, grazie anche al sistema Tramwave, sarà sempre garantita la sicurezza all'interno e all'esterno del veicolo sia per i passeggeri, sia per i pedoni e, non ultimo, per i veicoli stradali. Anche nelle peggiori condizioni climatiche, il sistema potrà continuare a funzionare come richiesto, in piena sicurezza.

Roma 12/12/2014