Gli aeroporti di Ginevra e Roma-Fiumicino scelgono Selex ES per gestire i bagagli

Gli aeroporti di Ginevra e Roma-Fiumicino scelgono Selex ES per gestire i bagagli

Ancora una volta il Multisorting Baggage Handling System (MBHS) di Finmeccanica-Selex ES si conferma il sistema più avanzato nel settore aeroportuale per lo smistamento bagagli.

In soli due mesi Selex ES ha consegnato e reso operativo un nuovo sistema di smistamento bagagli per l’Aeroporto di Ginevra-Cointrin, la cui realizzazione è stata assegnata a Selex ES da Genève Aéroport a seguito di un bando di gara pubblico europeo. Il nuovo MBHS consentirà allo scalo una capacità di movimentazione bagagli superiore del 30% rispetto al preesistente sistema.

 

Entro il 2016 Selex ES fornirà lo stesso sistema al main contractor di Aeroporti di Roma, la società di costruzioni Cimolai SpA, per lo smistamento dei bagagli dell’area d’imbarco E - F dell'Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino, dedicata ai voli intercontinentali e, in parte, ai voli dell’area Schengen.

 

Selex ES ha già fornito a Roma-Fiumicino i sistemi di smistamento bagagli per il Terminal 1 e il Terminal 5, oltre ad aver sostituito il sistema nell’area di imbarco D e ad aver rinnovato, con Aeroporti di Roma, un contratto che estende di ulteriori quattro anni la fornitura di servizi di gestione e manutenzione per tutti i sistemi di trattamento bagagli dell'aeroporto. L'attività, iniziata nel 2007, include anche l’impiego di oltre 100 addetti di Selex ES tra tecnici e specialisti per servizi di manutenzione 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno.

 

Il Multi-Sorting Baggage Handling System è basato su una tecnologia allo stato dell’arte denominata cross-belt, la più innovativa nel settore aeroportuale, che prevede un sistema composto di una serie di carrelli, su ognuno dei quali è installato un nastro motorizzato bidirezionale per il carico, il trasporto e lo smistamento del bagaglio alla destinazione assegnata. Il sistema garantisce fino a 10.000 trattati bagagli l’ora e, nei momenti di minore afflusso, la velocità di smistamento può essere variata consentendo un minor consumo di energia.

Roma 16/03/2015