Soccorso ad alta quota, sfidando il maltempo

Soccorso ad alta quota, sfidando il maltempo

 

28 marzo 2017

 

 

Alle 7.00  il nostro elicottero era pronto al decollo, ma a causa della scarsa visibilità all’aeroporto di Kathmandu il volo è stato rimandato di un’ora. L’AW119Kx è decollato poi alle 8.00, a pieno carico di passeggeri e carburante in direzione dell’aeroporto di Lukla. Il volo è stato difficile, a causa di dense nubi sulla rotta, ma il velivolo ha raggiunto la destinazione in 50 minuti. Alcuni passeggeri sono scesi a Lukla e il volo è proseguito quindi per Namche (3.567 Mt), dove è arrivata una chiamata d’emergenza per recuperare due persone disperse a Gora Shep (4.922 mt). I piloti hanno deciso di procedere per questa missione inattesa, anche se l’elicottero era piuttosto pesante a causa del carburante a bordo. Inoltre il clima era cambiato improvvisamente, a Gora Shep il vento soffiava a 24 nodi. Nonostante le condizioni estreme, l’AW119Kx ha raggiunto la meta e i due passeggeri sono stati portati in salvo a bordo fino a Lukla.

 

 

La notizia delle buone performance dell’AW119Kx si è presto diffusa e il Koala ha ricevuto una seconda richiesta di soccorso. In viaggio verso Upper Lobuche (4.938 mt) l’elicottero ha fatto tappa a Namche per far scendere alcuni passeggeri e poi ha portato in salvo altre due persone (un’anziana e sua figlia) da Upper Lobuche, dove il vento soffiava a circa 25 nodi. Sulla via del ritorno verso Lukla, si è aggiunto un passeggero a bordo, salito a Namche. Il team in loco era molto soddisfatto, anche perché è venuto a sapere che altri due elicotteri avevano tentato senza successo il recupero delle due persone a Upper Lobuche, prima che la missione venisse passata all’AW119Kx.


Tutti i quattro passeggeri portati in salvo da Gora Shep e da Upper Lobuche sono stati poi trasportati da Lukla a Kathmandu. A questo punto è stato effettuato un altro volo da Kathmandu a Lukla, e il ritorno è avvenuto in circa 40 minuti nonostante sulla rotta ci fossero parecchie nuvole dense.

 

 

Il prossimo obiettivo è di volare al monte Kanchenjunga, il terzo più alto al mondo... ci aggiorniamo presto.

Nepal 30/03/2017