Presentato al Ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza norvegese il primo dei 16 elicotteri da ricerca e soccorso AW101 destinati alla Norvegia

Presentato al Ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza norvegese il primo dei 16 elicotteri da ricerca e soccorso AW101 destinati alla Norvegia
  • La configurazione dell’AW101 norvegese è la più avanzata disponibile sul mercato per le missioni SAR in ogni condizione meteo, con i più elevati standard di sicurezza
  • Le consegne al cliente cominceranno nel marzo 2017 e saranno completate nel 2020
  • Primo elicottero equipaggiato con il radar a scansione elettronica Osprey di Leonardo-Finmeccanica 
  • Il contratto, firmato dalla Norvegia nel dicembre 2013, comprende 16 AW101 e un pacchetto di supporto e addestramento iniziale della durata di 15 anni 

 

Il Ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza norvegese Anders Anundsen ha preso parte alla cerimonia di presentazione del primo dei 16 elicotteri AW101 per ricerca e soccorso (Search and Rescue – SAR) destinato alla Norvegia. La cerimonia  si è svolta presso lo stabilimento di Leonardo-Finmeccanica di Yeovil in UK, dove vengono prodotti oltre all’ AW101, best seller nella sua categoria con oltre 220 unità ordinate, anche il nuovo elicottero navale AW159 che ha già riscontrato successi commerciali nel Regno Unito e a livello internazionale

 

Il Ministro Anundsen ha dichiarato “La cerimonia di oggi sancisce il raggiungimento di un traguardo davvero importante. L’elicottero, destinato ad essere una risorsa importante e cruciale per i servizi di soccorso norvegesi, è ora completo e pronto per i collaudi. Sono molto soddisfatto dell’impegno fin qui dimostrato da Leonardo Elicotteri”. 

 

Daniele Romiti, Capo della divisione Leonardo Elicotteri, ha aggiunto “L’AgustaWestland AW101, in questa configurazione, può essere considerato il più avanzato elicottero da ricerca e soccorso al mondo. La peculiare combinazione di spazio in cabina, eccellenti prestazioni, possibilità di operare in ogni condizione meteo, sensori ed equipaggiamenti di missione allo stato dell’arte conferisce a questo velivolo capacità senza confronti. Siamo impazienti di avviare le consegne il prossimo anno e di assistere all’ingresso in servizio dei nuovi velivoli per lo svolgimento dei propri compiti SAR in sostituzione degli elicotteri Westland Sea King, che hanno volato in Norvegia per 40 anni salvando migliaia di vite”.

 

Le consegne degli elicotteri all’Aeronautica Militare norvegese, che opererà gli AW101 per conto del Ministero, cominceranno nel marzo 2017 e continueranno fino al 2020. Come parte integrante del contratto saranno inoltre forniti, per 15 anni, servizi di supporto ‘pronto all’impiego’ e comprendenti parti di ricambio, assistenza tecnica e addestramento.

 

I velivoli saranno equipaggiati con un avanzato pacchetto di equipaggiamenti SAR comprendenti anche il nuovissimo sistema radar di sorveglianza a scansione elettronica Osprey di Leonardo-Finmeccanica. Dotato di tre antenne piatte, l’Osprey è il primo sistema radar leggero di sorveglianza al mondo privo di parti mobili ed è in grado di garantire una copertura di 360°.  L’equipaggiamento di missione include inoltre un sofisticato autopilota, due verricelli, faro di ricerca, sensore elettro-ottico, sistema di rilevazione di telefoni portatili, avionica e sistema di missione totalmente integrati.

 

Tra le dotazioni in grado di garantire la massima sicurezza in volo sono anche compresi due avanzati sistemi anticollisione contro cavi o altri tipi di ostacoli e realizzati da Leonardo-Finmeccanica, rispettivamente il LOAM (Laser Obstacle Avoidance System) e l’OPLS (Obstacle Proximity LIDAR System). 

 

Le grandi dimensioni dei portelloni laterali e della rampa in coda assicurano facilità di accesso per personale, sopravvissuti ed equipaggiamento in una cabina di 27 metri cubi che fornisce spazio verticale sufficiente a permettere la sosta in piedi. 

 

L’AW101 beneficia dei vantaggi, in termini di sicurezza, della formula trimotore, un avanzato sistema antighiaccio, ampio raggio d’azione e elevata autonomia, una trasmissione in grado di continuare a funzionare regolarmente per 30 minuti anche senza lubrificazione, oltre a ridondanze molteplici nei sistemi avionici e di missione. 

Roma 31/05/2016 16:10