Il radar PicoSAR di Leonardo scelto per il nuovo drone tattico delle Forze Armate francesi

Il radar PicoSAR di Leonardo scelto per il nuovo drone tattico delle Forze Armate francesi
  • Leonardo fornirà a Safran il suo radar a scansione elettronica PicoSAR, che sarà installato a bordo del velivolo a pilotaggio remoto Patroller dell’Esercito francese
  • Leonardo è leader in Europa nei sensori AESA (Active Electronically Scanned Array), una tecnologia ideale per velivoli pilotati a distanza 
  • Il radar è stato venduto a oltre 10 clienti in tutto il mondo e ha volato su più di 10 tipologie di piattaforme, compresi diversi droni 

 

Safran Electronics & Defense ha scelto, nell’ambito di una competizione internazionale, il radar a scansione elettronica PicoSAR di Leonardo come equipaggiamento del Patroller, il nuovo velivolo a pilotaggio remoto dell’Esercito francese. Il contratto prevede la fornitura di diversi sistemi, incluse le parti di ricambio, che saranno impiegati dalle Forze Armate francesi in missioni di intelligence e sorveglianza terrestre di lungo raggio. Leonardo sta lavorando affianco a Safran per garantire la piena soddisfazione del cliente francese, che adotterà i sensori nel corso di quest’anno.

 

Il PicoSAR è stato selezionato in primo luogo perché ha dimostrato di saper rispondere a una serie di stringenti requisiti tecnici. Inoltre Leonardo ha lavorato a stretto contatto con Safran, assicurando la piena integrazione con il sistema di missione del Patroller e il perfetto funzionamento del radar, cosa che ha portato a soddisfare completamente le aspettative dell’Esercito francese.

 

Il radar sarà utilizzato per rilevare bersagli mobili e raccogliere immagini a terra grazie alla modalità ad apertura sintetica del sensore (SAR – Synthetic Aperture Radar). Leggero e di dimensioni compatte, il PicoSAR assicura performance elevate e consente di produrre immagini SAR in alta risoluzione (spot/strip Synthetic Aperture Radar), così come di rilevare bersagli in movimento a terra (GMTI – Ground Moving Target Indicator).

 

La capacità AESA (Active Electronically Scanned Array) del PicoSAR lo rende un equipaggiamento ideale per velivoli a pilotaggio remoto. La flessibilità del radar è stata dimostrata dal suo impiego a bordo di più di 10 piattaforme diverse. Progettato e realizzato nel Regno Unito, il sistema ha volato in Oceania, Estremo Oriente, Medio Oriente, Europa, Nord Africa, Nord e Sud America ed è stato acquisito da oltre 10 clienti differenti. PicoSAR fa parte dell’ampio portafoglio di radar avionici di Leonardo, che include i sistemi a scansione meccanica e quelli a scansione elettronica – i più avanzati nelle rispettive categorie – progettati, realizzati e manutenuti dalla divisione Sistemi Avionici e Spaziali.

 

Roma 20/02/2017 14:10