Finmeccanica, partner della NATO per la sicurezza dei cieli

Finmeccanica, partner della NATO per la sicurezza dei cieli
  • La società conferma la sua leadership nel settore della difesa aerea
  • Attraverso Selex ES, Finmeccanica ha fornito 59 radar di difesa aerea a 13 diversi Paesi
  • I tre sistemi fanno parte della rete NATO basata in Europa che comprende anche Ungheria, Repubblica Ceca, Grecia e Turchia

 

Ieri a Chruściel, in Polonia, alla presenza del Direttore Generale della NATO Communications and Information Agency (NCIA) Koen Gijsbers e di alti ufficiali del Ministero della Difesa polacco, Finmeccanica, attraverso Selex ES, ha consegnato tre sistemi radar di difesa aerea (FADR - Fixed Air Defence Radar) all’aeronautica militare polacca.

 

I sensori, finanziati nell'ambito di un programma per investimenti nella sicurezza volto alla realizzazione di un sistema di difesa aerea in Polonia e in altri Paesi alleati, rafforzeranno significativamente la capacità della NATO di garantire la sicurezza dei cieli.

 

L'attivazione dei radar, denominati RAT 31 DL, è avvenuta con successo. I sensori sono stati installati in tre punti strategici, due nell'area nord orientale e uno nella regione sud orientale del Paese.

 

Finmeccanica ha fornito lo stesso modello di radar anche a Repubblica Ceca, Turchia, Grecia e Ungheria. Ulteriori progetti sono in corso anche in questi Paesi per raggiungere la piena integrazione nel sistema integrato di difesa aerea e missilistica dell’Alleanza Atlantica.

 

Il RAT 31 DL è un sistema radar a lungo raggio con capacità anti-balistica. Il sensore è conforme agli standard di mercato più severi, tra cui la piena interoperabilità a livello NATO. Finora sono 59 i RAT 31 consegnati a un totale di 13 diversi Paesi, di cui dieci parte dell’Alleanza Atlantica, per la quale Finmeccanica rappresenta un partner di riferimento nel settore della difesa aerea.

 

In Polonia Finmeccanica ha una lunga tradizione. Attraverso Selex ES, la società ha fornito il sistema automatizzato di sorveglianza costiera ZSRN ed è presente da molto tempo con i propri radioaiuti alla navigazione aerea e radar meteorologici. Più di recente, nell'ambito del programma BRASS (Broadcast and Ship to Shore), Selex ES si è aggiudicata un contratto per dotare la Marina polacca di sistemi di telecomunicazione interoperabili a livello NATO.

 

Roma 08/10/2015 15:55