Un satellite europeo alla ricerca di un'altra Terra

Un satellite europeo alla ricerca di un'altra Terra

Verrà lanciata nel 2024 e avrà il compito di esplorare i sistemi planetari vicini a quello solare e di studiare nuovi pianeti simili alla Terra. PLATO (PLAnetary Transits and Oscillation of stars) è la nuova missione dell’ESA (European Space Agency), parte del programma Cosmic Vision 2015-2025, alla cui fase di studio B1 parteciperà anche Thales Alenia Space.

 

La nuova sfida lanciata dalla missione tutta europea, dovrà rispondere ad alcune domande fondamentali degli astronomi: quali sono le condizioni necessarie alla formazione dei pianeti e all’emergere della vita, e come funziona il sistema solare?

 

A breve partirà la fase di studio, durante la quale verranno consolidati tutti i requisiti della missione, del sistema e dei sottosistemi di bordo. Verrà quindi definita la configurazione del satellite e gli aspetti operativi, verranno svolte le relative analisi e completata la valutazione delle prestazioni scientifiche. Thales Alenia Space Italia guiderà questa fase del progetto definendo gli aspetti di sistema e sottosistema dello satellite, con il contributo di Thales Alenia Space France per la definizione del Payload.

 

Scopo scientifico principale della missione sarà quella di studiare i sistemi planetari extrasolari tramite l’identificazione e l’analisi dei transiti dei pianeti. PLATO investigherà sull’attività delle stelle per stabilirne età, massa, dimensioni. Le osservazioni delle stelle relativamente più vicine permetteranno di valutare le tenui ma regolari alterazioni della luminosità emessa, così da accertare la presenza di pianeti in orbita, dei quali il satellite sarà in grado di calcolare massa, raggio, densità, composizione e distanza dal loro ‘sole’, nella ricerca di mondi potenzialmente simili al nostro.

Roma 12/01/2015