Leonardo e la rivoluzione dell'Industria 4.0

Leonardo e la rivoluzione dell'Industria 4.0

E’ figlia della quarta rivoluzione industriale, è l’Industria 4.0, un fenomeno a livello mondiale che probabilmente cambierà in maniera radicale i processi produttivi di tutto il comparto manifatturiero e non solo. Le nuove tecnologie, nell‘ambito di una visione evolutiva di frontiera, trasformeranno il modo di progettare, realizzare e distribuire i prodotti, mettendo in comunicazione tra loro, tramite la rete, semilavorati, macchine, fabbriche e prodotti finiti,  che diventano intelligenti grazie a sensori e device. Anche i clienti dei prodotti, tramite internet, le applicazioni mobili e i social network, entreranno in questo spazio di estesa interazione. Attraverso la digitalizzazione, l’automazione e quindi l’interconnessione delle risorse (gli impianti, i dati e anche le persone) sia all’interno della produzione principale sia lungo la filiera dei fornitori, sarà possibile creare un nuovo “filo digitale” in tutta la catena industriale, che permetterà di organizzare e gestire in modo automatico il business tramite la raccolta e l'analisi di grandi quantità di informazioni, i cosiddetti Big Data.


L’approccio di Leonardo all’Industria 4.0


Nel doppio ruolo di azienda manifatturiera e fornitore di soluzioni e servizi, Leonardo occupa una posizione privilegiata nell’ambito dell’Industria 4.0. Questa duplice esperienza  rende l’azienda un partner qualificato per tutti i clienti che devono iniziare il percorso di trasformazione dei processi di progettazione, produzione e manutenzione. E’ un’offerta integrata, quella di Leonardo, che unisce a un approccio sempre più focalizzato sulla modularità e complementarietà delle proprie tecnologie, soluzioni ed esperienze appartenenti alle diverse realtà produttive (dal Cloud Computing alla Cyber Security, alla gestione dei processi manifatturieri) nonché l’utilizzo esteso delle nuove tecnologie abilitanti i4.0 tra cui l’Industrial Internet of Things, l’Industrial Analytics e il Cloud Manufacturing.


Le Analisi Predittive


In piena sinergia con le necessità dell’Industria 4.0, tra le nuove offerte di Leonardo rientra una suite di soluzioni e servizi di Predictive Analytics, un sistema in grado di correlare ed elaborare l’enorme mole di dati provenienti dagli impianti di produzione per trasformarli in informazioni utili a orientare le decisioni tattiche e strategiche delle aziende manifatturiere. I dati rielaborati consentono, infatti,  di creare un sistema produttivo più efficiente, in grado di adattarsi ai cambiamenti del mercato, migliorando continuamente la qualità del prodotto. Al contempo, i dati permettono altresì di ottimizzare gli interventi di manutenzione e di massimizzare la disponibilità degli impianti. I dati forniti dalle macchine di produzione diventate intelligenti consentono infine, tramite l’analisi predittiva, di creare valore, di ottenere cioè un vantaggio competitivo fondato sempre più su azioni preventive e meno su quelle correttive o su quelle basate unicamente  su dati statistici raccolti nel passato.


Un esempio concreto: il nuovo modello per la manutenzione di un sistema radar


Elevati standard di sicurezza, affidabilità e continuità di esercizio rappresentano elementi fondamentali per i prodotti e i servizi offerti da Leonardo. La produzione dei sistemi radar, in particolare, è stata tra le prime ad avvertire l’esigenza di rendere più efficiente il processo di manutenzione degli apparati per garantire l’alto standard qualitativo richiesto dai clienti. E’ nato così, all’interno di Leonardo e in collaborazione con i laboratori SAP in Italia e in Europa, il progetto “Secure Intelligence Maintenance”, basato sull’analisi predittiva applicata ai dati di funzionamento di alcuni radar pilota.


Sfruttando la potenza di calcolo di SAP Hana e gli strumenti e algoritmi di SAP Predictive Analytics, il  “modello predittivo” ottenuto dal progetto è in grado di individuare la vita utile rimanente di un radar, le cause più probabili di un generico guasto, le relazioni di causa-effetto tra le avarie e, infine, quali sono le variabili chiave che influenzano massimamente il funzionamento del sistema. 


Sono molteplici i benefici che derivano dall’utilizzo di questa innovativa soluzione, tra cui  la riduzione del numero e, di conseguenza,  dei costi  degli interventi per eventuali guasti. L’adozione di questo nuovo modello di manutenzione nato nell’ambito dell’Industria 4.0, è chiaramente un cambiamento, una transizione da un approccio reattivo a uno proattivo, ossia da una manutenzione programmata a una manutenzione in logica predittiva.

 

Leonardo 28/12/2016