Leonardo presenta a Le Bourget l'M-346FA (Fighter Attack)

Leonardo presenta a Le Bourget l'M-346FA (Fighter Attack)
  • L’M-346FA è la più recente evoluzione di una famiglia di velivoli in grado di rispondere rapidamente ai requisiti delle forze aeree mondiali
  • L'M-346FA sarà dotato del radar Grifo-346 prodotto da Leonardo
  • L’M-346FA è un velivolo che ha già suscitato l’interesse di molte Forze Aeree

 

Leonardo ha presentato oggi a Le Bourget, la kermesse parigina dedicata all’aerospazio e difesa, che aprirà i battenti domani, la nuova versione fighter attack dell’M-346, ulteriore evoluzione di un concetto di famiglia di velivoli progettati per rispondere rapidamente ai requisiti delle forze aeree mondiali.

 

L'M-346FA Fighter Attack sarà equipaggiato con una variante dedicata del radar multi-modo Grifo, progettato e prodotto da Leonardo; con un completo sistema di autodifesa integrato e con una vasta selezione di armamenti, sia aria-aria sia aria-superficie.

 

Leonardo ha già completato le verifiche di fattibilità per l’installazione del radar e dell’integrazione del sistema di autodifesa della nuova variante.

 

Con l’FA - dopo la variante AJT, Advanced Jet Trainer per il l’addestramento avanzato dei piloti militari e quella doppio ruolo denominata M-346FT (Fighter Trainer) - si così viene a completare il concetto di famiglia M-346.

 

L’M-346FA ha tutte le caratteristiche per essere non solo un eccellente addestratore avanzato, ma anche un efficiente velivolo da combattimento tattico, in grado di svolgere missioni operative con costi ben inferiori rispetto ai caccia di prima linea. L’aereo ha già suscitato l’interesse di molte forze aeree.

 

Con sette punti di attacco per carichi esterni l’M-346FA ha la capacità di svolgere in modo particolarmente efficace impieghi tattici multiruolo, missioni aria-aria, aria-superficie e ricognizione tattica.

 

Grazie all’integrazione del radar Grifo, che ha già riscosso numerosi successi commerciali in tutto il mondo, l’M-346FA potrà disporre di avanzate modalità operative  sia aria-aria, sia aria-suolo.

 

Le Bourget 18/06/2017 16:17