Il navigatore. Vita nomade di Carlo Calosi

di Matteo Marchesini. Ed. UTET , 2009

Il navigatore. Vita nomade di Carlo Calosi

"Il navigatore, vita nomade di Carlo Calosi" di Matteo Marchesini è il secondo volume della collana dedicata ad alcune personalità del “mondo Finmeccanica” che hanno avuto un ruolo centrale nello sviluppo industriale e tecnologico del Paese.

Gran parte della vita di Carlo Calosi, infatti, coincide con la storia dello sviluppo dell’elettronica nel Paese: nato nel 1905, durante la seconda guerra mondiale, progettò per la Marina italiana il miglior siluro marittimo sul mercato. Fuggito in America dopo l’armistizio, collaborò con i servizi segreti americani per creare una contromisura alla sua stessa invenzione.

Tornato in Italia negli anni Cinquanta, grazie alla sua esperienza, fondò prima la Microlambda e quindi la Selenia, facendo fare all’ingegneria italiana enormi salti avanti nel settore della radaristica, dei missili e dei satelliti, come dimostra la consegna alla marina statunitense nel 1952 della prima batteria di sei radar interamente realizzati negli stabilimenti della Microlambda.

Il volume  è stato presentato nell’aprile del 2009 in occasione dell’inaugurazione del Museo del Radar presso il sito industriale di Selex ES a Fusaro (NA), intitolato proprio a Carlo Calosi.