Finmeccanica celebra i 55 anni delle Frecce Tricolori

Finmeccanica celebra i 55 anni delle Frecce Tricolori

Per due giorni, 5 e 6 settembre, l’aeroporto militare di Rivolto (Udine), è stato il cuore delle celebrazioni per i 55 anni delle Frecce Tricolori. In occasione dell’evento, il Gruppo Finmeccanica ha schierato il meglio della tecnologia aeronautica italiana: dai caccia agli aerei da addestramento e ai velivoli senza pilota,  dagli elicotteri multiruolo fino all'innovativo convertiplano.

 

''Finmeccanica è impegnata da anni al fianco delle Forze Armate nello  sviluppo delle soluzioni tecnologiche più avanzate. Obiettivo di  questa proficua collaborazione è determinare la migliore risposta alle  esigenze di prodotto e promuovere l'eccellenza industriale e militare  del nostro Paese. La tradizione acrobatica di altissimo livello  espressa oggi dalle Frecce Tricolori, che volano l'MB-339 di  Finmeccanica, rappresenta il prestigio dell'Italia in campo  aeronautico'', ha commentato Mauro Moretti, Amministratore Delegato e  Direttore Generale di Finmeccanica.

 

 Protagonista assoluto della manifestazione è stato il velivolo attualmente impiegato dalle Frecce Tricolori, l’MB-339 di Finmeccanica che, insieme alle capacità uniche dei piloti della Pattuglia, consente la massima integrazione uomo-macchina regalando uno spettacolo che rende l’Italia famosa nel mondo. Un grande successo commerciale, l'MB339 è stato acquistato da nove Forze Aeree (Italia, UAE, Perù, Argentina, Malesia, Nuova Zelanda, Ghana, Eritrea, Nigeria) ed è impiegato dal 2010 dagli Al Fursan “The Knights”, la pattuglia acrobatica degli Emirati Arabi Uniti.

 

Tra le novità presentate da Finmeccanica l’M-345, presente a Rivolto con la livrea della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN), il nuovo velivolo da addestramento di Finmeccanica che si distingue per i bassi costi operativi e l’elevata flessibilità. In campo elicotteristico Finmeccanica ha poi presentato il rivoluzionario convertiplano AW609, velivolo in grado di combinare le elevate prestazioni dell’aeroplano turboelica e la flessibilità dell’elicottero.

 

Oltre alle celebrazioni in onore delle Frecce Tricolori, la manifestazione ha inoltre accolto 11° Raduno piloti pattuglie acrobatiche. Nove pattuglie acrobatiche straniere - Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia - due team civili, dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici.

 

 

Rivolto 06/09/2015