Finmeccanica partecipa al Dubai Airshow

Collaborazione nel settore dell'alta tecnologia con l'industria dell'aeronautica e della difesa degli Emirati Arabi Uniti

Finmeccanica, con le proprie aziende Alenia Aeronautica, Alenia Aermacchi, AgustaWestland e SELEX Sistemi Integrati, partecipa al salone aeronautico che si terrà a Dubai dal 13 al 17 novembre.

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU), un paese in fortissima crescita caratterizzato da una diversificazione economica e industriale senza precedenti, sono un importante partner commerciale per Finmeccanica che vanta una presenza di lunga data nella regione attraverso le aziende del Gruppo. Tra queste, Ansaldo Energia che è presente negli EAU sin dagli anni '90 e che ha recentemente inaugurato un nuovo stabilimento ad Abu Dhabi. Nel 2008 Finmeccanica ha inaugurato il proprio ufficio di rappresentanza ad Abu Dhabi con l'obiettivo di promuovere e coordinare le attività del Gruppo negli Emirati Arabi Uniti, di seguire lo svolgimento dei programmi e del supporto post-vendita per meglio soddisfare le esigenze del Paese.

Nel contesto di ricerca da parte emiratina di partner industriali che possano contribuire, con le loro capacità e competenze, allo sviluppo di un vero e proprio sistema industriale d'avanguardia e tecnologicamente competitivo sui mercati internazionali, si inserisce l'intesa dell'ottobre 2008 tra Finmeccanica e Mubadala Development Company per la realizzazione di componenti strutturali in materiale composito presso uno stabilimento ad Al Ain, nell'emirato di Abu Dhabi. Inoltre, SELEX Sistemi Integrati - attiva nei settori della difesa e dell'homeland security - ha costituito con la società Abu Dhabi Ship Building (ADSB), la joint venture Abu Dhabi Systems Integration (ADSI) attualmente impegnata nella realizzazione e nell'integrazione del sistema di combattimento delle sei corvette BAYNUNAH destinate alla Marina Militare degli Emirati Arabi con la quale, inoltre, ADSI si è aggiudicata, nell'ambito del programma Ghannatha, un contratto per la fornitura di sistemi di comando e controllo che andranno a equipaggiare le nuove unità da pattugliamento veloce per le Forze Armate emiratine.

Finmeccanica è fortemente intenzionata ad aumentare il proprio impegno nei confronti degli Emirati Arabi Uniti in una vasta gamma di settori (da partnership industriali a livello locale a corsi personalizzati di istruzione avanzata) allo scopo di sostenere appieno i progetti, lo sviluppo e gli impegnativi programmi futuri del Paese. L'incremento demografico e lo sviluppo commerciale degli Emirati Arabi rendono poi necessario l'adeguamento infrastrutturale sia per quanto concerne la mobilità e i trasporti che per le infrastrutture tecnologiche legate alle comunicazioni e ai servizi satellitari. Anche in questi settori, le aziende del Gruppo Finmeccanica - Ansaldo STS, AnsaldoBreda, Telespazio (Finmeccanica/Thales) e Thales Alenia Space (Thales/Finmeccanica) - sono già particolarmente attive e concentrate sulle opportunità che si stanno profilando nel paese. Di grande interesse sono anche i programmi di sorveglianza terrestre, costiera e portuale dove le capacità di integrazione di sistemi complessi di SELEX Sistemi Integrati e le competenze specifiche di altre aziende del Gruppo Finmeccanica quali DRS Technologies, SELEX Galileo, SELEX Elsag, Oto Melara e WASS potranno fornire risposte adeguate ai requisiti emergenti.

In campo aeronautico, le aziende del Gruppo Finmeccanica saranno presenti al Dubai Airshow con l'addestratore avanzato M-346 (Lead-In Fighter Trainer), il velivolo da trasporto tattico C-27J e il caccia multiruolo Eurofighter Typhoon che si esibiranno in volo. All'interno dello stand Finmeccanica saranno inoltre esposti i modelli dell'M-346, dell'MB-339 con la configurazione della pattuglia acrobatica nazionale emiratina "Al Fursan", del C-27J, dell'Eurofighter Typhoon e dell'ATR 72 ASW (Anti-Submarine Warfare).

Nel febbraio 2009, durante il salone internazionale della Difesa degli Emirati Arabi (IDEX), il Governo emiratino ha annunciato la selezione del velivolo d'addestramento avanzato M-346, realizzato da Alenia Aermacchi, già acquistato dal Governo italiano e di Singapore. L'M-346 e' concepito come il velivolo d'addestramento e combattimento attualmente più competitivo sul mercato. La sua configurazione aerodinamica avanzata, i due motori e il fly by wire, forniscono un alto livello di sicurezza e portano a una riduzione dei costi di acquisizione e operativi. Alenia Aermacchi ha inoltre fornito agli Emirati Arabi 10 velivoli MB-339A in configurazione acrobatica, destinati alla Pattuglia Acrobatica Nazionale (NAT) "Al Fursan". Grazie alle sue performance, alla grande manovrabilità e ai sistemi sofisticati l'MB-339 e' uno dei velivoli di maggior successo della famiglia dei trainer Aermacchi. L'MB-339 è operativo in nove diversi Paesi nel mondo.

Sempre in ambito aeronautico, il velivolo da trasporto tattico C-27J, realizzato da Alenia Aeronautica, èparticolarmente adatto allo svolgimento di operazioni speciali. Le sue caratteristiche, multifunzionalità e capacità di decollo e atterraggio su piste brevi e semi preparate inferiori ai 500 metri, rendono questo velivolo una valida soluzione per le Forze Armate del Medio Oriente. Alenia Aeronautica intende, inoltre, promuovere le versioni speciali del velivolo da trasporto regionale ATR, utilizzate sia per scopi civili che militari: l'ATR 42 MP (Marittime Patrole) in grado di svolgere missioni di pattugliamento marittimo e l'ATR 72 ASW (Anti-Submarine Warfare) per la lotta antisommergibile.

Inoltre, le aziende Finmeccanica partecipano al programma Eurofighter. L'Eurofighter Typhoon è il risultato della collaborazione tra i governi e le imprese di quattro nazioni (Germania, Regno Unito, Italia e Spagna) finalizzata alla produzione del più avanzato velivolo da combattimento di nuova generazione. L'Eurofighter Typhoon è un aereo bimotore multiruolo supersonico per operazioni di difesa, supremazia aerea, interdizione e aria-terra. Con un accordo che prevede la produzione di oltre 700 velivoli è il più ampio programma nell'ambito degli aerei da combattimento di nuova generazione.

In campo elicotteristico, AgustaWestland esporrà al Dubai Airshow diversi modelli in scala di elicotteri commerciali, governativi e militari della sua gamma prodotti tra cui il biturbina leggero GrandNew, il biturbina medio AW139, l'elicottero militare della classe delle 8 tonnellate AW149 e l'AW101. AgustaWestland negli anni ha visto crescere in modo significativo la propria presenza negli Emirati Arabi Uniti per un'ampia gamma di applicazioni commerciali e governative con la vendita di diversi tipi di elicottero. Abu Dhabi Aviation, operatore leader nel paese, impiega una ventina di AW139 principalmente per trasporto offshore. La società, che opera anche in qualità di service centre AgustaWestland sin dal 2005, ha raggiunto nel 2009 un accordo con la società elicotteristica di Finmeccanica volto alla costituzione di una joint venture che opererà nel campo della manutenzione fornendo parti di ricambio ed equipaggiamenti, servizi di riparazione e revisione, customizzazione, modifiche e upgrade.

AgustaWestland vanta una presenza forte, consolidata e crescente in Medio Oriente: circa 130 elicotteri di diverso tipo tra cui i biturbina leggeri AW109 Power e Grand/GrandNew, l'AW139, il Super Lynx 300 e l'NH90 sono attualmente in servizio nella regione, in particolare negli Emirati Arabi Uniti, in Qatar, in Arabia Saudita e nell'Oman. Esistono molteplici possibili opportunità di business per AgustaWestland nella regione per diversi prodotti e applicazioni. Il notevole successo ottenuto dall' AW139 in Medio Oriente, con la metà di tutti gli elicotteri di questo modello venduti nella regione ora in servizio negli EAU, vede questo elicottero impegnato nello svolgimento di molteplici ruoli, anche impieghi militari con due dei tre clienti militari oggi presenti proprio in quest'area. Il biturbina leggero GrandNew, grazie alle sue caratteristiche senza confronti in termini di prestazioni, spazio in cabina, avionica avanzata per la navigazione e di missione, è l'ideale per soddisfare i requisiti di trasporto VIP in questo mercato. AgustaWestland offre anche gli elicotteri di nuova generazione AW169, di classe light intermediate, e AW189, biturbina della classe delle 8 tonnellate, che condividono un comune design e filosofia progettuale e operativa con l'AW139, espandendo ulteriormente la gamma prodotti di AgustaWestland e fornendo al mercato una famiglia completa di prodotti di nuova generazione per un'ampia gamma di missioni.

SELEX Sistemi Integrati parteciperà al Dubai Airshow con una dimostrazione video del suo sistema radar KRONOS multifunzione in banda C, il sistema Blueshield C4I per la sorveglianza e la difesa aerea, le console per soluzioni aeroportuali chiavi in mano, il sistema di pianificazione delle missioni e il sistema di sorveglianza Masterzone.

Oltre alle attività in essere con la joint venture ADSI, SELEX Sistemi Integrati è un partner di riferimento negli Emirati Arabi Uniti. Forte della propria esperienza nel campo dell'integrazione navale, nel 2009 la società è stata selezionata per equipaggiare le corvette Classe Abu Dhabi, mentre nel 2010 è stata scelta per la fornitura di sistemi navali per i nuovi pattugliatori stealth, nell'ambito del programma "Falaj2" per la Marina Militare degli Emirati. Entrambe le forniture includono il sistema radar KRONOS, un sistema multifunzionale in banda C senza rivali, equipaggiato con una antenna a phased array attiva in grado di contrastare le minacce di nuova generazione in ogni tipo di contrasto elettronico (Electronic Counter Measures) ed in ambienti fortemente disturbati. Il sistema può funzionare sia da radar di scoperta, sia come radar di tiro simultaneamente e in maniera veloce e totalmente automatica. Infine, SELEX Sistemi Integrati ha venduto sei sensori elettro-ottici Medusa MK4/B alla Guardia Costiera degli Emirati Arabi per i pattugliatori veloci. Grazie ai suoi sistemi "chiavi in mano" per aeroporti, l'azienda è inoltre in prima linea nella realizzazione del nuovo scalo internazionale NDIA di Doha, in Qatar. Questo futuristico aeroporto sarà dotato di radar per il controllo del traffico aereo e di superficie, di un complesso centro di controllo composto da 36 postazioni per operatori per l'elaborazione dei dati radar e la gestione dei piani di volo, di un sistema automatico per arrivi e partenze, di un sistema meteorologico completo, nonché di un sistema computerizzato per la gestione dei movimenti a terra, degli ausili di navigazione e dei sensori a terra.

SELEX Sistemi Integrati fornirà anche un sistema per il trasferimento dati di tutte le comunicazioni aeroportuali con l'installazione di un anello in fibra ottica intorno all'intera area dello scalo. Nel 2010 SELEX Sistemi Integrati ha anche siglato un contratto con l'Autorità per l'Aviazione Civile del Bahrain per la fornitura di un radar primario di sorveglianza e due radar secondari Mode-S da installare presso il Bahrain International Airport, con lo scopo di rendere più efficace e sicura la gestione dello spazio aereo del Paese.

Dubai 13/11/2011