Finmeccanica rafforza, attraverso SELEX Elsag, la partnership con Poste Russe

Finmeccanica si rafforza in Russia, attraverso SELEX Elsag, fornendo alle Poste Russe know-how e tecnologie per sviluppare ed ammodernare la propria rete, costituita da 42 mila uffici, ottimizzando il network logistico e introducendo nuovi servizi digitali.

Lo prevede un importante accordo di partnership strategica firmato oggi a Mosca da Giuseppe Orsi, Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica, Massimo Sarmi, Amministratore Delegato di Poste Italiane, e Aleksandr Kiselev, Direttore Generale di Poste Russe, nell’ambito della visita ufficiale del Presidente del Consiglio italiano, Mario Monti, nella Federazione Russa.

In base al nuovo accordo, entro la fine del 2012 verranno inoltre svolte una serie di attività congiunte finalizzate all’identificazione di ulteriori opportunità di business che consentano l’applicazione di competenze italiane a Poste Russe.

“Questa intesa ci permette di supportare con le nostre tecnologie Poste Italiane e Poste Russe nei loro percorsi di innovazione e rappresenta un’importante affermazione non solo di Finmeccanica e di SELEX Elsag, ma dell’intero Sistema Paese”, ha dichiarato Giuseppe Orsi, Presidente e Amministratore Delegato di Finmeccanica. “L’intesa permette di valorizzare, in una delle principali economie mondiali, il nostro know-how tecnologico, a testimonianza dell’elevata capacità competitiva internazionale del made in Italy tecnologico, di cui Finmeccanica è presidio fondamentale. Questa partnership - ha concluso Orsi - costituisce un significativo riconoscimento per SELEX Elsag, che opera in Russia fin dalla prima metà degli anni ’90 e vanta competenze internazionalmente riconosciute nell’automazione e nella gestione sicura di processi logistici integrati, e arricchisce ulteriormente la già consolidata presenza di Finmeccanica in Russia”.

SELEX Elsag opera in Russia fin dalla prima metà degli anni ’90. Negli anni 2000, SELEX Elsag si aggiudica da Poste Russe la gara per la fornitura chiavi in mano del centro postale automatizzato di Mosca, il principale hub logistico del paese. Successivamente la società ha acquisito altri importanti contratti da Poste Russe nel settore dell’automazione e dello smistamento postale, in particolare: il progetto per la realizzazione dell’infrastruttura tecnologica di due centri di Posta Ibrida per le città di Mosca e di San Pietroburgo (2007); il contratto per l’estensione del centro postale di Mosca (2010); il contratto per la realizzazione di un nuovo impianto chiavi in mano nella città di Rostov-On-Don (2011).

Roma 23/07/2012