Finmeccanica partecipa a MSPO 2013

Finmeccanica partecipa a MSPO 2013

Finmeccanica – attraverso le sue aziende AgustaWestland, Alenia Aermacchi, OTO Melara, Selex ES e Telespazio – partecipa a MSPO (International Defence Industry Exhibition) 2013 che si tiene a Kielce, Polonia, dal 2 al 5 settembre (Hall E – Stand n. 12).

 

La presenza di Finmeccanica in Polonia è cresciuta costantemente negli ultimi 20 anni e le sue soluzioni tecnologiche stanno contribuendo alla modernizzazione delle forze armate polacche e al consolidamento del ruolo della Polonia in ambito NATO e nell’Unione Europea. Durante questo periodo, il Gruppo Finmeccanica ha registrato una crescita significativa, contrassegnata da una serie di importanti tappe che interessano quasi tutti i suoi settori strategici. Il successo di questa continua evoluzione è dovuto all’eccellenza dei prodotti e delle soluzioni di Finmeccanica, nonché alla sua intenzione di investire in Polonia e di creare partnership strategiche, avendo identificato la Polonia come una delle sue basi principali di attività (insieme a Italia, Regno Unito e Stati Uniti ). Una formula coronata da successo  che Finmeccanica intende proseguire, continuando a investire nel paese con lo stesso spirito di collaborazione e interesse.

 

Durante i 20 anni di attività in Polonia, Finmeccanica è stata valida partner del paese: oggi questo costante impegno ha portato il Gruppo ad un organico di 3.300 addetti, inclusi tecnici e ingegneri di alto livello, dipendenti di AgustaWestland PZL Swidnik. Una proficua collaborazione che ha portato alla creazione di un ufficio AgustaWestland a Varsavia e ad estendere la cooperazione anche al Gruppo Bumar nel campo dei sistemi di difesa e ad altre aziende polacche. L’intenzione del Gruppo Finmeccanica è quella di stringere ulteriori alleanze strategiche con l’industria polacca sia nel settore pubblico che in quello privato. Grazie alle attività sinora realizzate, Finmeccanica vanta oggi una solida presenza industriale in Polonia ed è attenta alle nuove esigenze del governo polacco in materia di Difesa e Sicurezza, così come nel trasporto ferroviario e nel settore della produzione di energia.

 

AgustaWestland partecipa a MSPO 2013 attraverso la società polacca PZL-Świdnik ed esponendo in mostra statica l’elicottero militare biturbina multiruolo AW149 e l’elicottero a controllo remoto SW-4 Solo RUAS/OPH (Rotorcraft Unmanned Air System/Optionally Piloted Helicopter). L’AW149 è l’unico elicottero di nuova generazione nella sua categoria ad esser stato sviluppato negli ultimi decenni, capace di soddisfare i più esigenti requisiti dettati dai moderni contesti operativi. L’AW149 presenta caratteristiche senza eguali in termini di prestazioni, tecnologia di missione, flessibilità, spazio in cabina e rapporto costo/efficacia nel corso del suo intero ciclo di vita operativa. PZL-Świdnik sta offrendo l’elicottero AW149 nella gara per la fornitura di 70 elicotteri multiruolo per le forze armate polacche. L’SW-4 Solo RUAS/OPH, risultato della stretta collaborazione tra PZL-Świdnik e AgustaWestland, è uno dei programmi aeronautici tra i più avanzati tecnologicamente degli ultimi anni. Basato sull’elicottero leggero monoturbina SW-4, l’SW-4 Solo RUAS/OPH è stato progettato sia per missioni con pilota a bordo che a controllo remoto, garantendo agli operatori la massima flessibilità. La configurazione RUAS dell’SW-4 è in grado di svolgere molteplici ruoli tra i quali intelligence, sorveglianza e ricognizione, trasporto. Nella configurazione con pilota a bordo, l’SW-4 può svolgere diverse missioni come trasporto passeggeri, sorveglianza e missioni di intervento.   

 

A MSPO, Alenia Aermacchi, azienda con oltre sessanta anni di esperienza nella formazione dei piloti militari, presenta in particolare l'M-346 Integrated Training System (ITS). Questo velivolo rappresenta la nuova generazione di Advanced / Lead-In Fighter Trainer offerta sul mercato ed è progettato per ottenere il massimo livello di costo-efficacia nella formazione di piloti da combattimento dell’attuale e della futura generazione, grazie ai suoi sistemi di comando (Fly by wire), alle elevate prestazioni, alla manovrabilità e agilità. L'M-346 ITS, dotato di Embedded Tactical Training System, rappresenta la migliore soluzione per soddisfare le esigenze di addestramento della forza aerea polacca. L'M-346 è al momento in produzione per le forze aeree di Italia, Singapore e Israele ed è stato selezionato dagli Emirati Arabi Uniti. A MSPO Alenia Aermacchi presenta anche l'M-346 Procedure Training Device (PTD), un simulatore multi-piattaforma che fornisce agli allievi piloti un ambiente sintetico con  la rappresentazione grafica del cockpit, permettendo di  sviluppare le necessarie capacità pratiche e di acquisire sicurezza nella esecuzione delle principali manovre richieste dalle missioni di addestramento. Inoltre, Alenia Aermacchi promuove la tecnologia Helmet Mounted Display (HMD) che permette di visualizzare sulla visiera del casco del pilota le informazioni di volo. L'M-346 HMD presenta una avionica di nuova generazione che permette ai piloti di pianificare la missione, volarla e fare rapporto postvolo  utilizzando i propri caschi personali. Completamente integrato nei sistemi di bordo, il casco multifunzione HMD è dotato di moduli per simulare condizioni sia diurne che notturne. E’ inoltre utilizzabile anche per le missioni volate sui simulatori di terra. Alenia Aermacchi è anche partner nel programma di produzione del velivolo multiruolo di maggior successo nel mondo, l'Eurofighter Typhoon: l'azienda ha sviluppato l'aereo, sia monoposto che biposto, con EADS e BAE Systems. Con 330 velivoli prodotti su un totale di 559 ordinati, l’Eurofighter Typhoon è in servizio con l'Aeronautica italiana, la Luftwaffe tedesca, la Royal Air Force britannica, le forze aeree spagnole, e con due clienti di esportazione, l'aviazione austriaca e la Royal Air Force saudita. L'aereo rappresenterebbe la migliore soluzione a lungo termine per sostituire il MiG-29 e la flotta di Su-22 per l'Aeronautica polacca. Alenia Aermacchi è attiva anche nel campo, in rapida crescita, dei sistemi aerei senza pilota (UAS) per i mercati civili e della difesa, offrendo prodotti proprietari. Il sistema UAS è stato sviluppato attraverso programmi di ricerca e dimostratori volanti, consentendo lo sviluppo di un nuovo prodotto MALE UAS, che offre una elevata flessibilità nel sistema di bordo per rispondere alle esigenze particolari dei clienti.

 

Selex ES presenta al salone MSPO alcuni fra i suoi prodotti/ soluzioni più avanzate. Selex ES grazie alle sue capacità industriali è presente in Polonia da anni avendo fornito: sistemi multimodi di navigazione e sistemi Ground Air Ground per la NATO; per il campo di battaglia, un gran numero di prodotti/capacità ancora in uso con successo presso le forze armate polacche. Selex ES propone l’innovativo sistema di gestione del volo per velivoli a pilotaggio remoto SkyISTAR. Il sistema è attualmente integrato da diversi clienti e continua a suscitare un forte interesse commerciale sui mercati internazionali (vedi l’importanza di una capacità operativa indipendente). Selex ES è fra i più importanti produttori europei di sistemi senza pilota o a pilotaggio remoto (UAS) con piattaforme che spaziano dai mini-micro a sistemi tattici di fascia alta (Falco e Falco EVO) e possiede una conoscenza approfondita di tutti gli ambiti che compongono i sistemi UAS (dai sensori, alla ground control station, alla simulazione sino ai sistemi Comint e Sigint). Selex ES è fra le poche società al mondo in grado di offrire soluzioni a così ampio spettro basate su sensori. La società presenta ad MSPO il radar di sorveglianza di nuova generazione Gabbiano, recentemente selezionato per il programma KC-390 della Embraer ed installato con successo su varie piattaforme a pilotaggio remoto dove la componente dei sensori è assolutamente critica. Nell’ambito della guerra elettronica, il sensore SEER di Selex ES rappresentata la nuova generazione di Radar Warning Receiver (RWR) che impiega un ricevitore digitale per un’accresciuta consapevolezza dello scenario che permette di evitare minacce complesse ed ostili. Nel campo dell’Elettro-Ottica, Selex ES è una fra le poche società al mondo in grado di offrire dal sensore EO singolo sino a sistemi di camere e di fuoco estremamente articolati. Selex ES ha venduto di recente diversi sensori Janus N (Navale), ideali per aumentare la conoscenza e il controllo dello scenario marittimo e costiero. Il Janus N è attualmente in uso con successo presso il cliente Marina Italiana, integrato su varie unità navali che pattugliano il Mediterraneo. La società è inoltre uno dei più importanti player nel monitoraggio delle coste e  nel controllo del traffico aereo, avendo fornito a 150 paesi soluzioni VTMS e ATM. Infine, Selex ES è sempre più impegnata nello sviluppo di soluzioni integrate di simulazione e training, in linea con un’esperienza pluridecennale nel settore (Eurofighter, Tornando, M346, AW101).

 

OTO Melara opera in Polonia dal 2003, quando è stato firmato un contratto con l’industria locale per la fornitura di 313 torri terrestri HITFIST® 30mm e relativo trasferimento di licenza di fabbricazione. A questo, sono seguiti altri contratti che hanno riguardato la fornitura di supporto logistico e parti di ricambio, sempre relativi alle torri HITFIST®. Gli attuali requisiti del Ministero della Difesa polacco per nuovi  programmi terrestri rappresentano una grande opportunità per la OTO Melara che è in grado di offrire al cliente una completa e moderna gamma di torri da installare su veicoli nuovi o con le quali ammodernare mezzi già in uso. Anche per i futuri programmi della Marina, la OTO Melara è pronta ad offrire i suoi sistemi navali di medio calibro, tra cui il 76/62 Super Rapido, anche nella versione STRALES, e le torri più piccole da 12,7, 30 e 40mm.

 

Telespazio, partecipa a MSPO presentando soluzioni e servizi applicativi nel settore delle geoinformazioni e delle comunicazioni integrate. Nel mercato in espansione dell’industria spaziale polacca, Telespazio ricoprirà sempre più un ruolo chiave sia in virtù della partecipazione al programma di osservazione della Terra COSMO-SkyMed giunto alla seconda generazione e per il quale è prevista la realizzazione in Polonia di un centro militare nazionale, sia fornendo soluzioni geoinformatiche per emergenze, sicurezza interna,  pianificazione territoriale e protezione dai rischi ambientali (in particolare le inondazioni). Inoltre, Telespazio si candida per fornire servizi per le telecomunicazione satellitari e applicazioni a  valore aggiunto, quali TV e Radio Broadcasting e servizi  Broadband tramite le proprie infrastrutture. Telespazio è attiva anche nel  campo delle comunicazioni militari satellitari (Milsatcom), dove offre servizi di telecomunicazioni alle forze armate dei Paesi della Nato, fornendo supporto ingegneristico e di sviluppo per i nuovi programmi militari del Ministero della Difesa italiano.

 

 

 

 

Kielce 02/09/2013 12:18