Finmeccanica partecipa a ITEC 2013

Finmeccanica, attraverso le sue società AgustaWestland, Alenia Aermacchi, DRS Technologies,OTO Melara, Selex ES e Telespazio – partecipa a ITEC 2013, forum internazionale dedicato al settore Military Training, Education and Simulation, dove sono in mostra le più avanzate tecnologie nel campo della Simulazione e dell’Addestramento.

 

 

L’evento è volto a favorire l’istituzione di relazioni e la condivisione di esperienze e conoscenze nei campi della simulazione, dell’istruzione e dell'addestramento. Fornendo una panoramica completa sulle ultime innovazioni in campo industriale, ITEC mette a disposizione dei visitatori un'interessante e utile piattaforma per la discussione sugli sviluppi di un mercato in continua evoluzione e per lo scambio di idee sui requisiti futuri della simulazione e della formazione in campo militare e civile.

 

Finmeccanica, in particolare, presenta il progetto Finmeccanica Simulation Network (SimLabs) realizzato attraverso la connessione di sette laboratori di simulazione delle aziende del Gruppo, Selex ES (tre laboratori), Alenia Aermacchi, Telespazio, OTO Melara, MBDA. SimLabs è nato all’interno dell'omonimo gruppo di lavoro della community SET2 (Simulation for Experimentation & Test, Evaluation and Training) del Finmeccanica MindSh@re, la cui missione comprende l’esplorazione e lo sviluppo di tecnologie e soluzioni innovative per il Gruppo e la creazione di un network tecnologico connesso a clienti e partner accademici e istituzionali, strumento indispensabile per creare progetti innovativi. SimLabs rappresenta uno dei pochi esempi di federazione di laboratori non appartenenti ad una singola azienda e, a livello di business, permette a Finmeccanica di esplorare i vantaggi derivanti dall'unione di un gruppo di simulatori sviluppati per contesti specifici, differenti e complementari, nonché di creare un Simulation Hosting Service che incontri i requisiti di clienti governativi o militari. Nel febbraio scorso il network SimLabs è stato federato con il NATO Center of Excellence (CoE) della Cecchignola (Roma), che ne ha sancito la funzionalità e l’efficacia attraverso la realizzazione di una simulazione real time, impegnando i diversi sistemi e laboratori.

 

A ITEC AgustaWestland espone tre avanzati sistemi per l’addestramento che consentono all’azienda di fornire ai propri clienti servizi di training di eccellenza. Per quanto riguarda l’addestramento alla manutenzione per il personale tecnico, AgustaWestland espone il sistema HeliSmart. Una visualizzazione grafica avanzata genera un completo ambiente virtuale interattivo tridimensionale, in grado di rappresentare sistemi, strumenti ed equipaggiamenti per le operazioni a terra e consentendo di formare i tecnici a 150 diverse attività di familiarizzazione e manutenzione preventiva e correttiva. Il Distance Learning di AgustaWestland (AW-DL) fornisce l’accesso a materiale per l’apprendimento individuale attraverso il semplice utilizzo di un PC o di un tablet, ovunque e in qualsiasi momento, connettendosi ad un portale dedicato sul web che offre un pacchetto addestrativo personalizzato, di elevata qualità, intensivo ed efficace. E’ presente inoltre in fiera un sistema per l’addestramento del personale in cabina (Rear Crew Training Device), parte dell’approccio AgustaWestland all’addestramento dell’intero equipaggio, tra cui quello del personale in cabina e quello per l’addestramento simulato e al volo; i sistemi possono essere collegati per garantire un addestramento completo per tutti i soggetti coinvolti. Il personale in addestramento opera in un ambiente virtuale, sotto la piena e diretta supervisione dell’istruttore in qualità di pilota, e può far pratica con sistemi d’arma, verricello, carichi esterni, rilevazione ostacoli, senza i vincoli posti dalle condizioni meteo, gli obiettivi e la disponibilità degli aeromobili.

 

Alenia Aermacchi, all’interno dello stand Finmeccanica, è presente con il simulatore dell’M-346 e del C-27J. La società espone inoltre il simulatore dello Eurofighter Typhoon nello spazio espositivo dell’Aeronautica Militare. Fondato nel 1961, il Centro di Simulazione di Alenia Aermacchi progetta, sviluppa e gestisce i simulatori di volo e le attrezzature hardware e software necessarie per la loro integrazione. Questi simulatori sono usati principalmente per sostenere lo sviluppo dei velivoli che Alenia Aermacchi realizza direttamente o in partnership nazionali o internazionali. Simulatori di volo, stazioni di pilotaggio interattive, generatori di scenari e di immagini e relativi impianti di realtà virtuale, sono integrati in una rete di simulazione distribuita, che consente di svolgere prove su sistemi complessi e multi-piattaforma potendo includere simulatori posti in località diverse, tra di loro collegati in rete. Quando il velivolo viene consegnato al cliente ed entra nella sua fase operativa, le stesse risorse impiegate per lo sviluppo sono usate per l'addestramento iniziale di piloti e tecnici, mentre simulatori dedicati per l’addestramento a terra sono progettati e costruiti specificamente per il cliente e installati presso le sue basi aeree. Questo approccio si è dimostrato molto efficace nei programmi Eurofighter e C-27J: in entrambi i casi si sono utilizzati per l’addestramento iniziale i simulatori ingegneristici di Alenia Aermacchi, per poi sviluppare simulatori di volo dedicati (Eurofighter Enhanced Aircrew Cockpit Procedure Trainers e Eurofighter Aircrew Synthetic Training Aids – quest’ultimo sviluppato all’interno del programma ASTA – e C-27J Flight Simulator), forniti agli utilizzatori finali. Alenia Aermacchi, con oltre 50 anni di esperienza nella formazione di piloti militari, ha inoltre sviluppato il sistema addestrativo integrato (ITS – Integrated Training System) che include simulatori di missione (Full Mission Simulators), strumenti per l’addestramento accademico (Academic Training Media) oltre agli strumenti di gestione dell’addestramento stesso (Training Management Tools) e, naturalmente, i velivoli Trainer primo tra i quali il nuovissimo M-346.

 

OTO Melara ha sviluppato sistemi di simulazione per piattaforme terrestri VBM e DARDO il cui scopo è quello di facilitare l’integrazione dei carri all’interno della rete di Comando e Controllo (C2). I simulatori, integrati in un ambiente sintetico HLA, si compongono di un simulatore di piattaforma e di una componente C2 reale. Con un’interfaccia fedelmente replicata e grazie all’alto grado di rappresentatività della simulazione, essi possono facilmente essere adattati per l’impiego come addestratori per personale militare. Il sistema DRACO è la piattaforma terrestre derivata dal cannone navale multiruolo 76/62. In applicazioni navali il cannone è utilizzato nei ruoli antiaereo, antinave e per il bombardamento costiero. Il DRACO si propone di offrire, anche per applicazioni terrestri, la stessa capacità multiruolo, combinando possibilità di ingaggio a range significativi, accuratezza e potenza di fuoco con i vantaggi offerti da warhead efficaci e spolette di nuova generazione (3AP). Le alte prestazioni nel ruolo anti aereo sono inoltre aumentate dall’impiego delle nuove munizioni guidate DART. OTO Melara ha sviluppato un software di supporto alla progettazione che permette di definire i requisiti di progetto e valutare le prestazioni del sistema all’interno di differenti scenari. A ITEC verrà mostrata una animazione 3D relativa ad una singola implementazione di scenario.

 

Selex ES, con un’ampia gamma di sistemi e soluzioni per la simulazione e l’addestramento, è particolarmente impegnata in questo settore. Al salone romano, Selex ES presenta una selezione di sistemi che per la componente avionica include l’Integrated Aircraft Maintanace trainer, in grado di consentire ai tecnici della manutenzione di studiare i moderni velivoli, imparando in particolare a riconoscere i processi cognitivi necessari per operare e riparare i velivoli militari; l’Avionics Systems trainer, per studiare e riparare i sistemi avionici di bordo, il MARS (Multimode Airborne Radar Simulator), un software che fornisce una simulazione in tempo reale dei principali modi A/G e A/A di radar avionici. Il prodotto, progettato per essere facilmente integrato nei diversi simulatori di volo, è attualmente in uso nei simulatori di volo dell’Eurofighter. Sempre per il settore avionico viene inoltre presentato il Fighter Mission Desktop trainer, uno strumento riconfigurabile per la simulazione di tutti i sensori in ambienti realistici, e il MALE battlelab, una soluzione modulare a basso costo per lo sviluppo, il test e la simulazione di missioni per gli UAV. Nell’ambito più propriamente dei sistemi terrestri viene presentato l'Integration Test Bed di Forza NEC, un centro “diffuso” di sperimentazione, costituito da numerosi centri militari collegati in rete, geograficamente distribuiti e caratterizzati da un ambiente completamente integrato e interoperabile. Selex ES presenta inoltre il poligono virtuale di tiro, una soluzione per il training delle Forze dell’ordine e di tutte le organizzazioni di sicurezza che hanno la necessità di perfezionare la capacità all’utilizzo delle armi. Nell'ambito della comunicazioni la società presenta inoltre l’NCSE, Network Communication Simulation Environment, una soluzione che consente la simulazione di qualunque apparato: dai sensori alle reti mobili e infrastrutturali per valutare la scalabilità, la capacità di sopravvivenza, la disponibilità e l affidabilità delle reti prima che queste vengano rese operative. Vengono inoltre presentati lo Swave HH, una radio portatile monocanale per comunicazioni tattiche sicure e il LRT-350, un computer specificatamente progettato per applicazioni veicolari che offre particolari prestazioni nella capacità di computazione, essenziale per le applicazioni C2N (Command, Control and Navigation). Selex ES è inoltre presente nello stand dell’Arma dei Carabinieri con il sistema Sicote per il Supporto alle investigazioni e Controllo del territorio.

 

Telespazio, una joint venture tra Finmeccanica (67%) e Thales (33%), partecipa a ITEC 2013 attraverso la controllata Telespazio VEGA Deutschland. La società presenta le proprie capacità nel settore dei simulatori, in particolare le soluzioni per il training individuale, di gruppo e a distanza, per la formazione iniziale e l’aggiornamento di piloti, operatori e tecnici della manutenzione. In particolare, ad ITEC, saranno presentanti il Virtual Maintenance Trainer per l’elicottero NH90 e il Cockpit Procedure Trainer per l’elicottero CH53-GA. Telespazio VEGA Deutschland può contare su una consolidata esperienza nell’ambito dell’addestramento, con soluzioni su misura in grado di soddisfare un ampio portafoglio di clienti. La società, attraverso la sua Equipment Emulation Technology, sviluppa inoltre sistemi che offrono una formazione simulata come il learning management, il computer-guidance e il remote coaching.

Roma 22/05/2013