Finmeccanica: firmato rifinanziamento della linea di credito revolving per 2,2 miliardi di euro

Finmeccanica: firmato rifinanziamento della linea di credito revolving per 2,2 miliardi di euro

Finmeccanica ha firmato oggi a Londra il rifinanziamento quinquennale della linea di credito revolving in essere, estendendone la scadenza a luglio 2019. Tale nuova linea di credito (2,2 miliardi di euro) annulla e sostituisce la precedente (2,4 miliardi di euro) firmata nel 2010 che sarebbe naturalmente scaduta a settembre 2015. La linea di credito rifinanziata non risulta peraltro utilizzata né al 31 dicembre 2013 né al 30 giugno 2014.

Con tale operazione, Finmeccanica si assicura per i prossimi 5 anni una fonte di liquidità bancaria soddisfacente per le proprie esigenze industriali di finanziamento del capitale circolante e in linea con le aspettative del mercato finanziario, incluse le agenzie di rating.

L’operazione ha registrato un forte interesse da parte del sistema bancario, con la conferma della partecipazione delle banche presenti nel precedente pool e l’ingresso di nuovi istituti. Essendo pervenuti impegni di sottoscrizione per oltre 2,6 miliardi di euro, rispetto agli 1,8-2,3 miliardi di euro richiesti, si è proceduto al riparto pro-quota.

La linea di credito è stata sottoscritta a condizioni di mercato, che prevedono il pagamento di uno spread di 180 punti base sopra l’Euribor (uguale al valore pagato sulla attuale linea di credito), legato ad una griglia basata sul credit rating assegnato a Finmeccanica, da incrementarsi sulla base di percentuali di utilizzo predeterminate, nonché il pagamento delle usuali commissioni.

Le banche che hanno aderito all’operazione sono:

-           Mandated Lead Arrangers e Bookrunners: BNP Paribas, Italian Branch, Commerzbank Aktiengesellschaft, Filiale di Milano, HSBC Bank plc, Milan Branch, Intesa Sanpaolo S.p.A. Société Générale, Milan Branch, The Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ, Ltd. – Milan branch, The Royal Bank of Scotland Plc, Milan Branch, UniCredit S.p.A.

-           Lead Arrangers: Banca Popolare di Milano Soc.Coop. a r.l.,  Bank of America, N.A. Milan Branch, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, S.A. – Milan Branch, Banco Santander, S.A.- Milan Branch, Citibank, N.A. Milan Branch, Credit Agricole Corporate and Investment Bank, Sumitomo Mitsui Banking Corporation Europe Limited, Milan Branch.

-           Co-Arrangers: Banca Carige S.p.A., Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A, Banca Popolare dell'Emilia Romagna Soc. Coop., Banca Popolare di Sondrio ScpA, Banco Popolare Scarl, Bank of China Ltd., Milan Branch, Barclays Bank PLC, Milan Branch, Crédit Industriel Commercial, GE Capital S.p.A., J.P. Morgan Chase Bank N.A., Milan Branch, Unione di Banche Italiane società cooperativa per azioni.

 

BNP Paribas S.A. e UniCredit S.p.A. hanno svolto il ruolo di Coordinating e Documentation Banks mentre UniCredit S.p.A. svolgerà il ruolo di Agent Bank.

 

Finmeccanica e gli istituti di credito sono stati assistiti rispettivamente dagli studi legali Legance - Avvocati Associati e Clifford Chance.

Roma 09/07/2014 18:32