Finmeccanica annuncia ordini per un valore complessivo di circa 240 milioni di euro

Finmeccanica annuncia ordini per un valore complessivo di circa 240 milioni di euro

Nel corso del salone aerospaziale di Parigi – Le Bourget, Finmeccanica ha annunciato nuovi ordini, per un ammontare complessivo pari a circa 240 milioni di euro, attraverso le aziende controllate AgustaWestland e Selex ES.

 

AgustaWestland ha annunciato contratti per oltre 20 elicotteri, per un valore complessivo pari a circa 200 milioni di euro. Tra gli accordi, che coinvolgono diversi clienti, si segnalano quelli con Lease Corporation International – già importante cliente di AgustaWestland – che ha siglato un contratto per dieci unità (una combinazione di AW169, AW139 e AW189) tutte facenti parte dell’innovativa Famiglia di elicotteri di nuova generazione di AgustaWestland. Sul mercato VIP, AgustaWestland ha ricevuto ordini dall’Asia, con due AW139 per Samsung e due AW119Ke dalla società indiana Kestrel Aviation, e dagli Stati Uniti per due ulteriori AW139 VIP. Inoltre l’AW139 conferma il proprio successo sul mercato offshore con due ulteriori elicotteri ordinati dall’operatore OHI Group.

 

Questi contratti confermano l’importante successo ottenuto dalla Famiglia di elicotteri di nuova generazione di AgustaWestland rafforzando il suo ruolo di società elicotteristica leader in tutte le maggiori applicazioni commerciali come trasporto VIP/corporate, evacuazione medica/ricerca e soccorso e trasporto offshore.

 

Selex ES ha firmato un contratto del valore di circa 40 milioni di euro con la Direzione Generale dell’Aviazione Civile del Kuwait, per la realizzazione della infrastruttura di rete (networking data) per l’interscambio di dati dell’aeroporto internazionale di Kuwait City.

 

In particolare, l’accordo triennale, denominato KADIN (Kuwait Airport Data Interchange Network), prevede la fornitura e l’installazione di complessi sistemi, sia hardware sia software, per la gestione del traffico dati tra i numerosi sistemi aeroportuali già operativi o che saranno integrati in futuro.

Il contratto prevede inoltre il supporto logistico per quattro anni.

 

Questo contratto si va ad aggiungere a quello già firmato nel 2010 con lo stesso cliente per la fornitura di un sistema radar primario ed un sistema ADS-B (Automatic  Dependent  Surveillance Broadcast) per il controllo del traffico aereo ed apre interessanti prospettive per il programma del nuovo aeroporto di Kuwait City.

Le Bourget (Parigi) 17/06/2013 14:00