Assegnato a Finmeccanica – Alenia Aermacchi il Premio Nazionale per l'Innovazione

Assegnato a Finmeccanica – Alenia Aermacchi il Premio Nazionale per l'Innovazione

Finmeccanica – Alenia Aermacchi si è aggiudicata il Premio Nazionale per l’Innovazione istituito dal Governo presso la Fondazione Nazionale per l’Innovazione Tecnologica COTEC. La proposta vincitrice del prestigioso riconoscimento riguarda un sistema termografico per l’individuazione dei difetti nelle strutture aeronautiche in materiale composito, messo a punto nei laboratori di ricerca di Finmeccanica – Alenia Aermacchi.

 

Questo metodo rappresenta un significativo passo in avanti rispetto alle tradizionali procedure di indagine, come ad esempio la tecnica ad ultrasuoni che, pur rilevando la presenza di difetti nella struttura, non ne definisce le forma e la dimensione. L’ispezione termografica, basata sull’utilizzo di  termo-camere e di sistemi di scansione, acquisizione ed elaborazione software, consente invece di quantificare con precisione il difetto e  di ridurre i costi di verifica, poiché elimina alcuni passaggi del processo diagnostico che, in qualche caso, possono compromettere l’integrità della parte esaminata.

 

Molto interessanti le prospettive di questo nuovo sistema nell’utilizzo su scala industriale: il metodo termografico può infatti trovare applicazione, oltre che nelle lavorazioni aeronautiche, anche in diversi ambiti produttivi che sfruttano le tecnologie del carbonio, quali le piattaforme ferroviarie, navali e terrestri.

 

I premi sono stati consegnati oggi a Roma, presso l’Auditorio della Villa Farnesina, dal Ministro per l’Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini e dal Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche Luigi Nicolais.

 

Il Premio Nazionale per l’Innovazione, meglio conosciuto come il “Premio dei Premi”, è il più importante riconoscimento italiano dedicato al Made in Italy e si pone l’obiettivo di valorizzare e sostenere le migliori capacità innovative e creative espresse in molteplici settori di attività: industria, design, università e ricerca, pubblica amministrazione e servizi.

Il Premio attribuito a Finmeccanica – Alenia Aermacchi, costituisce una conferma ulteriore delle capacità del Gruppo di mantenersi sulla frontiera tecnologica, facendo leva sull’innovazione costante di prodotti e servizi e con forte attenzione alle esigenze di sicurezza e sostenibilità del business. Una strategia in linea con le indicazioni dell’Unione Europea che ha posto alla base dello sviluppo economico la rinascita dell’industria manifatturiera, secondo un modello che integra competitività e sostenibilità nella dimensione della globalizzazione.

 

Tre gli elementi fondamentali che Finmeccanica pone alla base dell’eccellenza tecnologica espressa dalle proprie imprese. Una politica di investimenti che indirizza ogni anno circa l’11% dei ricavi (1,8 miliardi di euro nel 2013) in attività di ricerca e sviluppo: indicatori che collocano Finmeccanica in testa alla classifica delle imprese italiane che investono in alta tecnologia e al terzo posto mondiale per investimenti in R&S nel settore dell’Aerospazio e Difesa; la capacità di stabilire sinergie con le competenze e le imprenditorialità del territorio, collaborando all’interno di un network globale costituito da Università, Centri di Ricerca e Istituzioni; l’attenzione alle risorse umane in grado di produrre innovazione dall’interno del Gruppo: sono 14.000 gli ingegneri (aeronautici, elettronici, telecomunicazioni e di information technology) e 16.500 i tecnici specializzati che quotidianamente lavorano nei laboratori e nei siti produttivi del Gruppo Finmeccanica.

 

Un impegno costante che consente oggi a Finmeccanica di rispondere con efficacia alle sfide poste dal mercato internazionale e di svolgere un ruolo da protagonista nel rilancio della competitività del sistema industriale del nostro Paese.

 

 

Roma 17/09/2014 15:25