Finmeccanica al Festival della Scienza di Genova

Finmeccanica al Festival della Scienza di Genova

Undici giorni di mostre scientifiche, artistiche e interattive, laboratori, conferenze, incontri, tavole rotonde, eventi speciali, con l’intento di rendere la scienza accessibile a tutti - al pubblico di ogni età, agli studenti e agli esperti - grazie alla varietà degli argomenti trattati, alla partecipazione attiva alle iniziative in programma e alla collaborazione delle più importanti reti scientifiche nazionali e internazionali. Questo l’intento del Festival della Scienza di Genova, inaugurato nel capoluogo ligure lo scorso 24 ottobre e che si è concluso 2 novembre.

 

Ampia ed articolata la partecipazione del Gruppo Finmeccanica al Festival, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione. In particolare, attraverso gli interventi di rappresentanti delle Aziende agli incontri con gli studenti, Finmeccanica ha contribuito all’iniziativa “Futuro Prossimo”, un progetto che mira a facilitare i processi di transizione tra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro. Un’occasione per testimoniare l’impegno profuso da Finmeccanica nel sostegno alla ricerca scientifica e all’innovazione, i due pilastri su cui si basa lo sviluppo dei prodotti e servizi ad alta tecnologia che il Gruppo esporta in tutto il mondo.

 

Il tema del tempo, al centro dell’edizione di quest’anno, è stato declinato in tutti i suoi aspetti, non ultimo quello legato all’emergenza dei cambiamenti climatici. In questo ambito, Telespazio e Thales Alenia Space hanno presentano nella mostra “Il riscaldamento Globale visto dallo Spazio”, organizzata dall’Ambasciata di Francia in Italia presso il Palazzo della Borsa, le attività messe in atto per monitorare la salute del Pianeta con i satelliti COSMO-SkyMed, Sentinel e Meteosat. Protagoniste assolute dell’evento, le immagini ad altissima risoluzione elaborate da e-GEOS (80% Telespazio, 20% ASI – Agenzia Spaziale Italiana), che forniscono ogni giorno e in tempo reale i segnali dei cambiamenti in corso sulla Terra.

 

Thales Alenia Space ha partecipato, inoltre, a “European Space Expo”, esposizione itinerante organizzata dalla Commissione europea per diffondere tra i cittadini dell’Unione la cultura dello Spazio. In particolare, in occasione della conferenza “Autisti marziani-come costruire un robot spaziale e guidarlo su Marte”, l’Azienda ha proposto una testimonianza sulle missioni spaziali robotizzate; Telespazio ha portato invece un contributo al tema delle interconnessioni tra tempo e astronomia con un intervento alla conferenza “Dal passato al futuro, viaggio nello spazio”.

 

Fra le particolari eccellenze presentate al Festival, Selex ES ha illustrato le funzionalità degli orologi atomici progettati per i sistemi satellitari nell’ambito de “Il sistema di navigazione Europeo Galileo. Inoltre, nell’ambito della conferenza “ Sfide sociali del III millennio e robotica”, Selex ES si è focalizzata sugli aspetti etici, sociali e legali dei sistemi autonomi il cui utilizzo si sta diffondendo rapidamente in ambiti sociali fino a pochi anni fa inaspettati.

Roma 28/10/2014