Chiusa la controversia relativa ai treni V250 tra le Ferrovie Belghe, AnsaldoBreda e Finmeccanica

Chiusa la controversia relativa ai treni V250 tra le Ferrovie Belghe, AnsaldoBreda e Finmeccanica

Le Ferrovie Belghe (NMBS/SNCB), AnsaldoBreda e la sua capogruppo Finmeccanica hanno raggiunto un accordo che definisce la controversia sui treni V250 e la risoluzione del relativo contratto.

 

La soluzione prevede il pagamento alle Ferrovie Belghe (NMBS/SNCB) di un importo pari a 2,5 milioni di euro.

 

L’accordo è stato raggiunto in considerazione dei vantaggi previsti da entrambe le parti nell’evitare lunghi procedimenti giudiziari e consente ad AnsaldoBreda di concentrare le proprie energie e risorse finanziarie sui progetti di treni ad alta velocità con altri clienti, mentre NMBS/SNCB può chiudere il caso e concentrarsi completamente sulle proprie attività commerciali.

 

L'accordo consentirà ad AnsaldoBreda di sfruttare la possibilità di vendere tali  treni ad altri clienti e, con alcune personalizzazioni, di renderli adatti a diversi requisiti e necessità di quest'ultimi.

 

L’accordo stabilisce altresì che ambedue le parti si astengano dall'avanzare ulteriori reciproche pretese finanziarie, comprese eventuali richieste risarcitorie.

 

NMBS/SNCB è al corrente ed informata della transazione già intervenuta tra Finmeccanica, AnsaldoBreda e le Ferrovie Olandesi e si riporta, per ogni altro aspetto, alle dichiarazioni già espresse da NS e NSFSC in quella sede.

 

Grimaldi Studio Legale ha assistito, in qualità di consulente giuridico, Finmeccanica ed AnsaldoBreda mentre lo studio Pontecorvi, Mannaerts & Triboldi ha assisito NMBS/SNCB

Roma 05/05/2014 14:42