Il Giappone sceglie la tecnologia di identificazione "Modo 5" di Leonardo-Finmeccanica

Il Giappone sceglie la tecnologia di identificazione
  • Il sistema IFF per l’identificazione amico/nemico fornirà agli operatori radar la capacità di distinguere fra forze alleate e potenziali minacce, aiutando a evitare il fuoco amico 
  • L’azienda è un leader mondiale nei sistemi IFF: numerose sono le piattaforme che integrano questa tecnologia, tra queste l’Eurofighter e il Gripen E di Saab 
  • Leonardo sarà la prima azienda non USA a fornire al Ministero della Difesa giapponese una soluzione IFF conforme al Modo 5 nell’ambito di un programma radar


 

Farnborough, 12 luglio 2016 – Leonardo-Finmeccanica fornirà un sistema di identificazione IFF (Identification Friend or Foe – identificazione amico/nemico) di ultima generazione alle Forze Armate giapponesi (Japan Ground Self Defence Forces - JGSDF). L’accordo, firmato con un prime contractor locale, riguarda la fornitura dell’interrogatore SIT-422/5J al Ministero della Difesa del Giappone.

 

Un sistema IFF permette di distinguere fra veicoli amici e potenziali minacce, grazie all’invio di un segnale di interrogazione e alla verifica delle risposte ricevute. I radar giapponesi utilizzeranno il SIT-422/5J di Leonardo per monitorare i cieli, identificando forze aeree alleate o nemiche. L’azienda collaborerà con un prime contractor giapponese con l’obiettivo di fornire questa tecnologia al Paese insieme alla capacità di eseguire autonomamente attività di manutenzione. 

 

Leonardo è un leader globale nella tecnologia IFF: questi equipaggiamenti sono già a bordo di diverse piattaforme terrestri, navali e aeree incluso l’Eurofighter Typhoon e il Gripen E di Saab, che integra lo standard Modo 5. Recentemente Leonardo ha testato con successo la nuova capacità Modo 5 ‘Reverse-IFF’ sugli Eurofighter Typhoon italiani, che ha consentito ai velivoli di effettuare operazioni di identificazione aria-superficie.

 

Il SIT-422/5J rappresenta l’ultima frontiera nell’ambito della tecnologia IFF. E’ conforme agli standard internazionali più evoluti, incluso il Selective Identification Feature (SIF), il Modo C, il Modo S, il Modo 4 e il nuovo Modo 5. Quest’ultimo è lo standard di identificazione più avanzato in ambito militare. In particolare, l’interrogatore SIT-422/5J si basa su una cripto rimuovibile e integrata esternamente all’apparato, ovvero l’unità che fornisce la capacità cripto del segnale IFF è separata dal sistema e può essere rimossa e conservata in sicurezza in base alle esigenze. Questa soluzione è conforme alla specifica DoD-AIMS 04-900A opzione B.

Farnborough 12/07/2016 13:41